Cronaca

Adolescente morto sul fiume Astico, indagata la zia: "Atto dovuto". Oggi prevista l'autopsia

Il nipote ha perso la vita nel fiume Astico, nell'alto Vicentino. La zia, che era con lui, è stata indagata. Si tratta, come sempre avviene in questi casi, di un atto dovuto. Christian Nkuomo Anin, il 17enne di origini ivoriano e residente a San...

image-45

Il nipote ha perso la vita nel fiume Astico, nell'alto Vicentino. La zia, che era con lui, è stata indagata. Si tratta, come sempre avviene in questi casi, di un atto dovuto.

Christian Nkuomo Anin, il 17enne di origini ivoriano e residente a San Giovanni Valdarno è annegato domenica scorsa. Il giovane aveva trascorso un periodo di vacanza a Thiene, ospite della zia che, impotente, ha visto sotto i suoi occhi consumarsi la tragedia.

Sulla spiaggia dove il giovanissimo è morto ieri si è svolto un sopralluogo dei dei Carabinieri di Schio e del pm che coordina le indagini. Oggi è prevista l'autopsia che dovrebbe fornire elementi utili a chiarire le cause della morte. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti, pare che quella del malore sia la pià acceditata.

Il giovane, pur vivendo da pochi mesi nella cittadina valdarnese, si era inserito bene. Era una promessa del calcio giovanile e militava nella Laurenziana Firenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adolescente morto sul fiume Astico, indagata la zia: "Atto dovuto". Oggi prevista l'autopsia

ArezzoNotizie è in caricamento