Cronaca

"Addio Piero", oggi i funerali. Lutto cittadino e lacrime. Gli esiti delle autopsie: "Asfissia"

E' il giorno dell'addio a Piero Bruni. Arezzo questo pomeriggio si stringerà alla famiglia del 49enne dipendente dell'Archivio di Stato che è morto, insieme al collega Filippo Bagni, a causa di una fuga di gas argon all'interno di Palazzo Camaiani...

PieroBRUNI

E' il giorno dell'addio a Piero Bruni. Arezzo questo pomeriggio si stringerà alla famiglia del 49enne dipendente dell'Archivio di Stato che è morto, insieme al collega Filippo Bagni, a causa di una fuga di gas argon all'interno di Palazzo Camaiani Albergotti.

I funerali sono in programma questo pomeriggio, alle 15,30 nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo, la parrocchia alla quale Piero era particolarmente legato e nella quale era particolarmente attivo, svolgendo anche il ruolo di diacono.

Alla moglie Monica e ai figli Matteo e Simone, si stringerà l'intera città: parenti, amici, il quartiere di Porta Sant'Andrea del quale il figlio veste la casacca di giostratore, i colleghi della "famiglia" dell'Archivio. Come annunciato le bandiere saranno calate a mezz'asta e i negozi sono invitati ad abbassare la saracinesca nell'orario della cerimonia. Alle esequie, come annunciato ieri dal sindaco Ghinelli, è attesa la presenza del ministro del Mibact Alberto Bonisoli.

Ieri si è svolta l'autopsia e da questa mattina presso la chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Arezzo è allestita la camera ardente.

DOMANI IL FUNERALE DI BAGNI

Domani sarà la volta dell'ultimo saluto a Filippo Bagni. La cerimonia si svolgerà di mattina, alle 11, in cattedrale. Poi si svolgerà. Lo sciopero indetto da Cgil Cisl e Uil si terrà dopo i funerali: l'astensione dal lavoro sarà quindi nel pomeriggio di mercoledì 26 settembrem, nelle ultime 4 ore di lavoro o, comunque, nella fascia pomeridiana ritenuta più opportuna. Alle ore 16 dello stesso giorno, di fronte all'Archivio di Stato, si terrà un'iniziativa pubblica organizzata dai sindacati.

GLI ESITI DELLE AUTOPSIE

Intanto nel pomeriggio di ieri sono state eseguite le due autopsie da parte dell'équipe di Medicina Legale dell'Università di Siena, l'incarico è stato conferito al dottor Matteo Benvenuti ed era presente anche il dottor Pasquale Macrì in qualità di consulente della famiglia di Filippo Bagni.

Gli esami confermerebbero quanto ipotizzato: Bruni e Bagni sono morti per asfissia. Quando sono arrivati nello stanzino nel seminterrato probabilmente l'aria era satura di Argon, non c'era più ossigeno. I due avrebbero perso i sensi e poi sarebbero deceduti in pochissimo tempo. I medici hanno anche effettuato esami istologici di cui gli esiti saranno resi noti entro 60 giorni. Nessun esame tossicologico invece sarebbe stato svolto, dato che l'argon non è un gas tossico.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Addio Piero", oggi i funerali. Lutto cittadino e lacrime. Gli esiti delle autopsie: "Asfissia"

ArezzoNotizie è in caricamento