Addio Frizzi, Pupo: "I nostri momenti bellissimi e le angosce causate da chi oggi lo rimpiange"

Un post toccante e allo stesso tempo una voce fuori dal coro. E' quello pubblicato da Pupo, al secolo Enzo Ghinazzi, nel proprio profilo Facebook per dare l'ultimo saluto a Fabrizio Frizzi. La loro era molto più di una conoscenza di tipo...

frizzi pupo

Un post toccante e allo stesso tempo una voce fuori dal coro. E' quello pubblicato da Pupo, al secolo Enzo Ghinazzi, nel proprio profilo Facebook per dare l'ultimo saluto a Fabrizio Frizzi. La loro era molto più di una conoscenza di tipo professionale: insieme avevano condiviso esperienze importanti. Ma, stando a quello che scrive l'artista aretino, Frizzi con lui si sarebbe anche confidato, lasciando emergere l'amarezza per alcuni momenti della vita lavorativa.

Soltanto due anni fa, eravamo insieme qua, alle cascate del Niagara. Abbiamo condiviso momenti professionali meravigliosi ed altri, privati, in cui mi raccontavi le tue sofferenze e le angosce che gli ipocriti che oggi ti rimpiangono, ti avevano causato. Non ho parole fratello.

Parole dure, ribadite quest'oggi in una intervista a Corriere.it dove ha affermato:

"In Rai ci sono persone che hanno fatto dannare Fabrizio, che soffriva per le ingiustizie subite, pativa le ritorsioni, doveva ingoiare rospi. E io penso anche che certe angosce influiscano anche sulla salute"

Pupo e Frizzi si sono conosciuti circa 40 anni fa tra le quinte dei loro primi passi nel mondo dello spettacolo. Da allora, ha rivelato Pupo, le loro strade si sono incrociate spessissimo, insieme hanno anche fatto lunghe trasferte all'estero. Ed è stato in quelle occasioni che, dalla condivisione della quotidianità sono passati alle confidenza. Anche le più amare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento