Cronaca

Addio al maestro dei sommelier Silvio Peri. Pioniere della degustazione e amico di Pinchiorri, aveva fondato l'Ais Arezzo

Il mondo della sommellerie piange la scomparsa di Silvio Peri, aveva 84 anni. Figura di riferimento per gli appassionati di vino in Italia, è stato uno dei pionieri della degustazione in Toscana e fondatore della delegazione aretina dell'Ais...

giuliani-peri

Il mondo della sommellerie piange la scomparsa di Silvio Peri, aveva 84 anni. Figura di riferimento per gli appassionati di vino in Italia, è stato uno dei pionieri della degustazione in Toscana e fondatore della delegazione aretina dell'Ais, l'Associazione italiana sommelier.

Grande amico di Giorgio Pinchiorri, è stato membro della giunta nazionale dell'Ais. Residente a San Giovanni Valdarno, qui aveva la sua enoteca e vendita di tabacchi.

Silvio aveva un naso straordinario ed era un sommelier eccezionale, ricorda il delegato Ais di Arezzo Massimo Rossi.

Grande sensibilità, passione per il proprio lavoro e per il mondo del vino. Chi lo ha conosciuto lo ricorda come profondo conoscitore della materia: Silvio Peri ha dato la propria impronta all'Ais, ispirando l'associazione con i suoi valori e i suoi principi.

La sua attività come sommellier era iniziata a metà degli anni '60 assieme a Dino Casini - ricorda Saverio Carmagnini, ex presidente regionale dell'Ais e amico di Peri -. Silvio era uno studioso, persona molto mite, professionista preparato. Era uno dei primi sommelier di Toscana: aveva la grande capacità di saper insegnare, oltre ad essere un ottimo degustatore. Ricordo epiche degustazioni, assieme a lui e a Pinchiorri. Era inoltre uno dei punti di riferimento di Pino Khail, il fondatore di Civiltà del Bere, per gli eventi organizzati dalla rivista. Esperto di didattica, ha plasmato generazioni di giovani sommelier.

Nel gennaio di tre anni fa, Silvio Peri, aveva avuto un grave lutto, si era spenta la moglie Paola Bardi, anche lei grande sommelier. Paola era stata la prima toscana a qualificarsi alla finale per il titolo di Miglior Sommelier d'Italia nel 1979. Erano poi seguite le partecipazioni nel 1980 e 1984.

L'addio

La camera ardente di Silvio Peri è stata allestita oggi pomeriggio all'ospedale della Gruccia di Montevarchi. La cerimonia funebre si svolgerà in forma privata.

Foto: Silvio Peri (a destra) assieme a Lorenzo Giuliani

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al maestro dei sommelier Silvio Peri. Pioniere della degustazione e amico di Pinchiorri, aveva fondato l'Ais Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento