Cronaca

Addio a Mario De Filippis, storico ristoratore aretino. Ascom: "Ha servito tanti vip, ma ogni cliente per lui era speciale"

E' scomparso quest'oggi Mario De Filippis, eclettico ristoratore e titolare della Buca di San Francesco. Conosciuto e apprezzato dagli aretini per la sua professionalità, per i suoi modi affabili e per la disponibilità e l'attenzione che...

de filippis

E' scomparso quest'oggi Mario De Filippis, eclettico ristoratore e titolare della Buca di San Francesco. Conosciuto e apprezzato dagli aretini per la sua professionalità, per i suoi modi affabili e per la disponibilità e l'attenzione che dimostrava nei confronti di chi faceva tappa nel suo locale, nella sua lunga carriera ha ospitato tantissimi personaggi famosi. Incontri memorabili, che raccontava con gioia: da Truman, ai sovrani di Svezia, da Charlie Chaplin, a Salvador Dalì, fino a Sting, Laura Pausini, Roberto Benigni e tantissimi altri. Una cena o un pranzo alla Buca di San Francesco diventava, grazie alla sua presenza, un viaggio nella storia di Arezzo e dei suoi personaggi.
Di origini calabresi, De Filippis aveva messo radici ad Arezzo e aveva raccolto il testimone del suocero alla guida del ristorante. Lascia due figli David e Barbara.
I funerali saranno celebrati domani alle 15 nella chiesa della Badia.

Vogliamo ricordarlo con questa intervista rilasciata ad Arezzo Notizie nel 2014:
https://youtu.be/qjbvDE5fAwc

Ai figli e alla famiglia le più sentite condoglianze della redazione di Arezzo Notizie

Le condoglianze di Ascom


La Confcommercio esprime cordoglio per la scomparsa di Mario De Filippis, titolare del ristorante "La Buca di San Francesco", già vicepresidente dell'Associazione Ristoratori aretini.


"Con Mario scompare una figura storica della ristorazione aretina, un bravo professionista e un uomo gentile, che ha saputo coniugare l'arte della narrazione a quella della ristorazione anticipando le tendenze moderne del turismo esperienziale", sottolinea il direttore della Confcommercio Toscana Franco Marinoni, "non si limitava infatti a servire dei piatti ai suoi clienti, ma regalava un mondo magico fatto di storie e aneddoti, che nutriva anche grazie alla sua grande passione per la storia e l'arte".


"Nel suo locale, noto a livello internazionale, sono passati teste coronate e vip, ma per lui ogni cliente era speciale", aggiunge la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini, "la sua grande umanità e l'attenzione costante per gli altri sono stati il vero segreto del suo successo. Ora sono i motivi per cui nessuno di noi lo dimenticherà. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Mario De Filippis, storico ristoratore aretino. Ascom: "Ha servito tanti vip, ma ogni cliente per lui era speciale"

ArezzoNotizie è in caricamento