menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tribunale-4

Tribunale-4

Accoltellata davanti ai figli: la moglie ritira la denuncia. 44enne accusato di tentato omicidio

Tentato omicidio. E' questa l'accusa formulata nei confronti del 44enne di origini albanesi arrestato lo scorso 3 gennaio dopo aver ferito la moglie con un coltellaccio da cucina. La prossima udienza è in calendario il 6 febbraio e in quella sede...

Tentato omicidio. E' questa l'accusa formulata nei confronti del 44enne di origini albanesi arrestato lo scorso 3 gennaio dopo aver ferito la moglie con un coltellaccio da cucina. La prossima udienza è in calendario il 6 febbraio e in quella sede le parti torneranno nuovamente a ripercorrere i dettagli dell'intera vicenda.

Nel frattempo questa mattina in aula, oltre all'imputato, si è presentata anche la moglie vittima dell'aggressione. Lei stessa ha rinunciato alla costituzione di parte civile ed ha ritirato la denuncia dei confronti del marito dando parere favorevole alla sua scarcerazione.

"E' un uomo per bene - avrebbe detto davanti al giudice - un buon padre di famiglia. E' stato tutto un terribile incidente".

Malgrado la testimonianza della donna però l'accusa è rimasta quella di tentato omicidio.

Oltre alla 36enne moglie dell'accusato la difesa, rappresentata dall'avvocato Massimiliano Dei, ha portato in aula 10 testimoni. Tutti avrebbero ribadito la stessa versione fornita dalla donna e sottolineato come l'imputato sia una persona pacata e perbene. "Un gran lavoratore". "Un uomo dedito alla famiglia".

Dunque dietro all'aggressione della scorsa mattina, secondo la difesa si celerebbe un gesto d'impeto dettato dalla gelosia.

L'episodio si è verificato lunedì 2 gennaio alle 7,30: l'uomo, un albanese residente a San Giovanni e cittadino italiano, avrebbe attaccato la moglie in casa, davanti ai figli minorenni. E' stata la provvidenziale chiamata della figlia ai carabinieri ad interrompere quel che stava accadendo. La madre nel frattempo era già stata ferita in profondità dalla lama, ma soltanto alle braccia. La donna era stata soccorsa e dimessa subito dopo esser stata medicata, perché non in pericolo di vita. L'uomo era stato arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento