Accoltella il collega al collo e poi si costituisce: 25 anni fa compì un'aggressione simile

Cosa abbia scatenato la violenza del 59enne non è chiaro: di fronte agli inquirenti, l'uomo non è riuscito a dare spiegazioni. Anche negli anni Novanta aggredì un collega sempre nei locali del Comune

Il fendente è stato inferto mentre la vittima era girata di spalle. Un colpo dall'alto verso il basso. Il geometra del comune aggredito questa mattina in via Tagliamento era nel proprio ufficio, seduto al pc, quando il collega gli si è avventato contro. Erano le 10,45 circa e in una manciata di minuti ha rischiato di consumarsi una tragedia. Giovanni Polucci, custode del campo scuola, 59enne, pare fosse in ferie, ma si sarebbe comunque recato negli uffici della manutenzione. Aveva portato con sé un coltello dalla lama di ceramica, di quelli che si usano in cucina. E' passato di fronte agli uffici dei colleghi e ha raggiunto quello del geometra Mario Mastrantone. Cosa sia successo in seguito è al vaglio degli inquirenti: è probabile che i due si siano parlati, poi quando Mastrantone si è voltato verso il computer è arrivata la coltellata. Il 59enne è poi scappato, utilizzando l'auto di un parente. I colleghi del geometra - erano in tre negli uffici - sono subito accorsi per soccorrerlo. 

Geometra del Comune accoltellato in ufficio

Subito si è innescata la caccia all'uomo, con gli agenti della Squadra mobile, guidata da Pietro Luigi Penta, che hanno iniziato a setacciare la città. Ma un'ora dopo il custode si è presentato dai carabinieri, in stato confusionale dicendo di volersi costituire. 
"Nel corso degli accertamenti svolti in prima battuta è apparso subito chiaro ai Carabinieri della Compagnia di Arezzo ed ai colleghi della Squadra Mobile  che l’uomo non fosse pienamente in sé", spiegano i carabinieri in una nota. 

Cosa abbia scatenato la cieca violenza del 59enne non è quindi chiaro. Di fronte agli inquirenti, infatti, Paolucci non è riuscito a spiegare cosa l'abbia spinto ad aggredire il collega. Forse solo quando il geometra avrà superato i momenti più critici e sarà in grado di parlare con gli inquirenti, potrà essere fatta chiarezza sulla vicenda. 

L'accusa e i precedenti 

Al momento il custode è in stato di arresto presso il carcere di Arezzo. Il coltello è stato rinvenuto sul luogo del reato nel corso del sopralluogo effettuato dal personale della Questura ed è stato sottoposto a sequestro. La procura sta aprendo un fascicolo: il reato ipotizzato dal pm Roberto Rossi è tentato omicidio con l'aggravante della premeditazione. In passato Polucci è stato protagonista di altri due episodi di questo genere. Venticinque anni fa infatti aveva aggredito, con identiche modalità, un altro collega negli spogliatoi del deposito di manutenzione del comune: quella volta fu sostenuto che l’uomo fosse affetto da manie di persecuzione.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • Arrivati i nuovi vaccini Covid: ecco chi può accedere e come prenotarsi. Arezzo al top per somministrazioni

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento