Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Abbracciano un anziano e lo derubano: arrestate due donne. Scoperto anche un finto carabiniere (ma vero ladro)

Serie di operazioni da parte dei carabinieri del Valdarno. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Valdarno hanno tratto in arresto due donne rumene di 38 e 27 anni, per furto aggravato in...

carabinieri_notte2

Serie di operazioni da parte dei carabinieri del Valdarno.

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Valdarno hanno tratto in arresto due donne rumene di 38 e 27 anni, per furto aggravato in concorso, a seguito di una segnalazione di un 77enne al numero di pronto intervento "112".

L'anziano forniva ai militari una descrizione sommaria dell'accaduto, con particolari utili per l'identificazione delle autrici che, con una banale scusa, avvicinavano l'uomo, abbracciandolo e con mossa repentina gli sfilavano il portafoglio, nel quale custodiva 300 euro, prelevati poco prima al bancomat.

I carabinieri, grazie all'attenta descrizione fornita dall'anziano, si ponevano immediatamente alla ricerca delle donne, rintracciandole presso la stazione ferroviaria di San Giovanni Valdarno ove contavano di riprendere il treno e ritornare verso il perugino, dove sono residenti.

Le due donne, rumene, sono state tratte in arresto e sottoposte a perquisizione personale, grazie anche alla collaborazione di personale della Polizia Municipale di San Giovanni Valdarno.

Da successivi approfondimenti è stato riscontrato che le due, professioniste del furto, erano gravate da numerosissimi precedenti di polizia e plurime violazioni della misura di prevenzione del "foglio di via" da vari comuni dell'Italia centrale, misura che i Carabinieri proporranno anche per i comuni valdarnesi. La refurtiva è stata restituita all'avente diritto.

FALSI CARABINIERI: UN ARRESTO PER FURTO IN ABITAZIONE

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Giovanni Valdarno, hanno tratto in arresto un 56 enne originario di Napoli, per furto aggravato.

I militari, dopo accurate indagini, sono risaliti all'autore di un furto in abitazione compiuto a Capannori (Lu) in danno di un anziano, al quale aveva sottratto circa 2.000 euro.

Gli elementi di prova raccolti sono stati riferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lucca che ha emesso una ordinanza di custodia cautelare, notificata all'uomo presso la Casa Circondariale di Napoli Secondigliano (Na), ove è ristretto per analogo fatto perpetrato in San Giovanni Valdarno nel gennaio 2018.

All'epoca il 56enne ed altre due persone campane, erano entrati nell'abitazione di una anziana signora sangiovannese e, spacciandosi per carabinieri, le avevano rubarono circa 650 euro.

Non sapendo di essere monitorati dai Carabinieri di San Giovanni Valdarno, venivano poco dopo bloccati nei pressi del casello autostradale prima che facessero rientro in Campania, loro luogo d'origine e tratti in arresto.

L'intera refurtiva veniva recuperata e restituita all'anziana donna.

CAVRIGLIA - CONDANNATO A DUE ANNI PER VIOLENZA SESSUALE: ARRESTATO

Un italiano, classe '66, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Cavriglia ed associato presso la Casa Circondariale di Arezzo.

Nei suoi confronti l'Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Firenze ha emesso un ordine di esecuzione per la carcerazione, essendo diventata definitiva la condanna ad due anni di reclusione per violenza sessuale, commessa a Cavriglia nel 2013.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbracciano un anziano e lo derubano: arrestate due donne. Scoperto anche un finto carabiniere (ma vero ladro)

ArezzoNotizie è in caricamento