Cronaca

Uccise mamma e figlia mentre era al volante: richiesta la libertà anticipata

E' stata chiesta la libertà anticipata per Alexe Danut, il 50enne che il 31 gennaio di due anni fa travolse e provocò la morte di una madre e sua figlia a San Leo. Sono passati due anni da quel tragico 31 gennaio quando Arezzo fu sconvolta...

incidente_sanleo1

E' stata chiesta la libertà anticipata per Alexe Danut, il 50enne che il 31 gennaio di due anni fa travolse e provocò la morte di una madre e sua figlia a San Leo.

Sono passati due anni da quel tragico 31 gennaio quando Arezzo fu sconvolta dalla tragedia di Marzanna e Letizia, la giovane donna polacca e la sua bimba, che in una sera come tante altre persero la vita mentre passeggiavano nella prima periferia della città.

Il responsabile dell'investimento venne subito rintracciato e incarcerato.

Era ubriaco quella sera e con la sua minicar aveva finito con il travolgere le due donne.

La condanna di primo grado riconobbe l'uomo colpevole e lo costrinse a 9 anni e due mesi di carcere. Pena che, nel secondo appello di giudizio, venne scontata a cinque anni e due mesi. Quattro anni in meno di quanto previsto.

Una scelta che fece gridare dall'indignazione la città intera e l'opinione pubblica aretina.

Oggi gli avvocati della difesa hanno richiesto al giudice di sorveglianza un ulteriore riduzione della condanna: la libertà anticipata. In questo modo, vista la condotta ineccepibile di Danut in carcere, e visto soprattutto la consapevolezza maturata subito dopo il tragico evento, è stato possibile per i suoi legali procedere con questa richiesta che consente di ottenere 45 giorni di sconto ogni semestre.

La risposta all'istanza sarà consegnata nelle prossime settimane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise mamma e figlia mentre era al volante: richiesta la libertà anticipata

ArezzoNotizie è in caricamento