Raffica di colpi al tabacchino di via Trasimeno: due sotto Pasqua. Un bandito scoperto da titolare e residenti

Una serie di colpi esasperanti. Ieri notte, intorno alle 2, l'ennesimo blitz ladresco all'interno della tabaccheria di via Trasimeno, in zona Saione. Via sigarette e ricariche telefoniche. Ma alla fine uno dei banditi è stato fermato, anche grazie...

corsi

Una serie di colpi esasperanti. Ieri notte, intorno alle 2, l'ennesimo blitz ladresco all'interno della tabaccheria di via Trasimeno, in zona Saione. Via sigarette e ricariche telefoniche. Ma alla fine uno dei banditi è stato fermato, anche grazie all'allarme dato dal proprietario aiutato dai residenti.

La scia di delinquenza

Il locale recentemente è stato bersagliato. Risale a un mesetto fa un assalto notturno alle slot machine. Poi, più recentemente, le intemperanze di un giovane ubriaco proprio davanti all'esercizio. Il 22enne era stato poi arrestato dalla polizia muncipale.

Quindi gli ultimi due colpi. Uno è stato messo a segno nella notte delle vie Crucis, venerdì, con il favore delle tenebre, qualcuno è riuscito è intrufolarsi all'interno del negozio, forzando l'ingresso e facendo incetta di sigarette e biglietti gratta e vinci.

Il colpo e l'arresto

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine ieri sera l'ultimo assalto. Tre malviventi, tutti giovani sotto i trent'anni, sono penetrati all'interno del tabacchino, passando attraverso l'infisso provvisorio montato dopo il colpo precedente. E' scattato l'allarme e il proprietario si è precipitato in strada per controllare. Tutto regolare, in apparenza. C'era soltanto un giovane, nei pressi del distributore automatico, che, presumibilmente, stava acquistando sigarette. Ma il titolare si è poi accorto che accanto a lui c'era un sacco nero pieno di refurtiva. Il giovane era in realtà uno dei ladri che aveva appena fatto visita all'esercizio. Ne è nato un parapiglia, le urla sono state percepite dai residenti che sono scesi a controllare e qualcuno ha chiamato i carabinieri. I militari hanno trovato il giovane ancora in zona, lo hanno fermato e portato in caserma.

Il ladro, un 21enne di origini macedoni, aveva trafugato sigarette (146 pacchi) e ricariche telefoniche, per un bottino da circa 3mila euro. @MattiaCialini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento