Chiuso dal sindaco per 20 giorni il locale dove si sarebbe servito alcol ai minori

Prima la denuncia dei carabinieri, poi un'ordinanza del sindaco che chiude l'attività. Venti giorni di stop per il locale del Valdarno il cui titolare è stato denunciato per aver "somministrato bevande alcoliche a minori di anni sedici" e si è...

TERRANUOVA B.NI: P.ZZA DELLA REPUBBLICA

Prima la denuncia dei carabinieri, poi un'ordinanza del sindaco che chiude l'attività. Venti giorni di stop per il locale del Valdarno il cui titolare è stato denunciato per aver "somministrato bevande alcoliche a minori di anni sedici" e si è beccato una multa da 7.000 euro per “non aver interrotto la vendita e la somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche alle ore 03.00”, nonché “per aver consentito la somministrazione di bevande alcoliche a minori di anni 18 ma maggiori di anni 16".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un'ordinanza comunale ha provveduto "alla sospensione dell’attività di pubblico spettacolo con effetto immediato per venti giorni. L’atto si è reso necessario dopo le violazioni che i Carabinieri hanno riscontrato nel locale di via dell’Olmo, trasgressioni che hanno richiesto l’emissione di un provvedimento di sospensione dell’attività per inosservanza delle prescrizioni dell’autorità di pubblica sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento