Tre ragazze sorprese in auto con il kit dello scasso: denunciate

Viaggiavano in tre e nel bagagliaio dell'auto nascondevano il "kit  dello scassinatore". A finire nei guai stavolta sono state tre ragazze, tre giovani professioniste del crimine. Nate a Roma ma di origine slava, lsono state denunciate dalla...

AREZZO Tre ragazze sull'A1 con il kit dello scassinatore

Viaggiavano in tre e nel bagagliaio dell'auto nascondevano il "kit dello scassinatore". A finire nei guai stavolta sono state tre ragazze, tre giovani professioniste del crimine.

Nate a Roma ma di origine slava, lsono state denunciate dalla Polizia Stradale di Arezzo a Bibbiena (AR). Le tre giovani avevano adocchiato la stazione di servizio Le Chiane, dove si trova anche un bar. Nel giro di pochi minuti erano passate da lì più volte, senza accorgersi che una pattuglia del distaccamento di Ponte a Poppi stava vigilando sull'intera zona.

Probabilmente, sostiene la Stradale, avevano intenzione di fare un colpo. I sospetti erano molti e per questo glia genti le hanno fermate: la donna alla guida e la sorella che le sedeva a fianco non avevano documenti. Solo la più giovane ha mostrato ai poliziotti una carta di identità croata. Nessuna di loro ha spiegato perché erano lì e gli agenti hanno deciso di andare a fondo.

Da sotto i tappetini dell’auto e dalle tasche dei sedili è spuntato fuori il kit dello scassinatore, tra chiavi inglesi, grimaldelli, cacciaviti, seghetti e scalpelli. Inoltre, tutte avevano precedenti per reati contro il patrimonio. Erano giovani professioniste del crimine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Polstrada le ha denunciate per possesso ingiustificato di arnesi da scasso, sequestrando anche l’auto su cui viaggiavano. Le loro foto e le impronte digitali sono state diffuse a tutte le forze dell’ordine, per consentirne il riconoscimento alle vittime di altri furti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento