Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Un volo di cento metri nell'invaso di Ridracoli. Morto un 19enne: indagini per incidente o gesto volontario

La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio

La diga di Ridracoli

Drammatica fine per un ragazzo di 19 anni di Pratovecchio che è morto nell'invaso della diga di Ridracoli. Si sarebbe arrampicato sulle barriere di sicurezza, poi le avrebbe scavalcate ed è finito cadendo nella parte esterna dell'invaso, quella priva di acqua. Il ragazzo ha fatto un volo di oltre cento metri, finendo sul fondo di cemento armato e perdendo la vita sul colpo.

La tragedia è avvenuta nel pomeriggio di ieri, sabato 4 maggio, nell'alta val Bidente, tra i comuni di Bagno di Romagna e Santa Sofia all'interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

A dare l'allarme sono state alcune persone che hanno visto il corpo del ragazzo a metà pomeriggio, poco prima delle 17:00.

Sul posto sono arrivati i Carabinieri e il Soccorso Alpino che ha operato per recuperare il 19enne ormai privo di vita. La compagnia di Meldola ha seguito le prime fasi, ascoltando i testimoni e il personale di turno dell'invaso per ricostruire la dinamica dei fatti. Sotto shock gli amici del ragazzo che erano giunti con lui sul posto. 

In seguito a quanto accaduto il pubblico ministero di turno Laura Brunelli ha aperto un'inchiesta. Da chiarire se si sia trattato di un incidente o di un gesto volontario del giovane, ipotesi che gli inquirenti stanno prendendo in considerazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un volo di cento metri nell'invaso di Ridracoli. Morto un 19enne: indagini per incidente o gesto volontario

ArezzoNotizie è in caricamento