Una villa da sogno con vista su Castiglion Fiorentino

Immersa nel verde con la sua piscina e i suoi ulivi, ecco un villa da favola con una vista mozzafiato sulla Valdichiana

Parlare di un casolare da sogno sarebbe a dir poco riduttivo. Sulle colline della Valdichiana aretina, con una vista mozzafiato su Castiglion Fiorentino, Montecchio e Cortona, fino a toccare il Lago Trasimeno, ecco una villa da sogno in vendita. Scorrendo gli annunci su Idealista ecco spuntare quello a cura di Italy Sotheby's International Realty è impossibile non notare e fantasticare su questo angolo di paradiso.

Al ridosso della villa si trova un elegante piscina fatta interamente di sanpietrini lavorati a mano nel mezzo di una vegetazione selvaggia, tra ulivi, cipressi, agavi ed oleandri - come si può leggere nell'annuncio - un albero secolare si erige dal punto più alto della piscina e adorna l'esterno della villa fatta di due casali separati.

Nel primo, si trova l'ingresso con due grandi sale, una sala da pranzo ed un salotto con camino. Vi è inoltre un bagno ed una cucina. Al piano superiore vi è un grande disimpegno con tre camere e due bagni. 

Il secondo casale è composto al piano terra di due camere con bagno ed al piano superiore, dal quale si giunge attraverso una scalinata esterna, vi è un monolocale separato con cucina a vista. Sempre all'esterno la villa, circondata da ulivi e vari ettari di terreno, vi sono ampi spazi ideali per la relax, un barbecue e forno a legna, ed un parcheggio all'aperto.

In totale si parla di 13 locali per 350 metri quadrati, cinque bagni, e una villa già dotata di aria condizionata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La casa perfetta per vivere tra olivi, pace e un panorama unico

  • Una villa da sogno nel cuore di Cortona

  • Come pulire a fondo le zanzariere con pochi e semplici prodotti

  • Trasformare una finestra in un balcone per rilassarsi e coltivare hobby

  • Come scegliere la lavastoviglie per piatti puliti e brillanti

  • La differenza tra voltura e subentro, tutto quello che c’è da sapere

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento