rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Giardino

Tende da sole: come scegliere quella perfetta per ogni casa

Perfette per creare zone d’ombra in terrazzo o sul balcone, prima di acquistarle bisogna valutare una serie di aspetti fondamentali

Il sole estivo è piacevole ma in certe ore della giornata diventa soffocante, quasi insopportabile. Un aiuto in questo senso può arrivare, soprattutto per chi possiede un giardino o una terrazza, dalle tende da sole. Rimedi semplici ma efficaci che però prima dell'acquisto necessitano di una accurata riflessione.

Una tenda da sole diversa per ogni esigenza

Esistono varie tipologie, ognuna pensata per venire incontro a un dettaglio diverso del balcone o della terrazza. Ecco alcuni esempi:

  • Tende a bracci: sono le più diffuse in assoluto, la soluzione ottimale per chi ha a disposizione una piccola superficie. La tenda si srotola direttamente da un tubo e grazie a due bracci laterali rimane ben salda. Sono facili da installare, ma potrebbero essere rovinate dal maltempo
  • Tende con guide: le guide laterali servono come copertura degli spazi verticali più grandi, in particolare quando bisogna gestire un terrazzo più grande oppure una pergola
  • Tende a caduta: sono l’ideale per balconi o verande e il nome molto particolare si spiega col fatto che il telo tende a “cadere” in verticale da un rullo
  • Tende in pvc trasparente: la pellicola è spessa e quindi molto resistente, con la trasparenza del materiale che assicura una veduta ampia del panorama

L’importanza del materiale

Come sempre il materiale fa la differenza. Ce ne sono tantissimi, come quelli più resistenti in assoluto, vale a dire le fibre sintetiche: se si desidera una tenda che non si strappa o usura, allora bisogna affidarsi al poliestere oppure all’acrilico. Le fibre naturali sono molto gettonate, ma bisogna tenere conto che questi materiali possono subire le conseguenze peggiori della pioggia.

Il colore più adatto

Ma oltre al materiale a fare la differenza è anche il colore. Guai ad usare tonalità sgarcianti, pallide se poi il colore della nostra abitazione non può consentire certi accostanti. Ma non solo. I tessuti scuri sono perfetti per evitare che i raggi penetrino in maniera eccessiva, mentre le tonalità più chiare sono eleganti ma con minori capacità di assorbire il calore. Normalmente il blu è la scelta ideale per le abitazioni bianche, mentre l’arancione si addice a quelle case che hanno pareti esterne con il giallo o il marrone. Le righe, inoltre, sono una soluzione intramontabile, in primis verde e bianco.

Come installare le tende da sole

Ultimo ma non meno importante particolare relativo alle tende da sole è quello della loro installazione. Per andare sul sicuro bisognerebbe usare una certa perizia, soprattutto quando la tenda è di grandi dimensioni, dunque il consiglio è quello di affidarsi a personale esterno. Normalmente l’installazione avviene sulla facciata, anche se è possibile optare per il montaggio a soffitto, ad esempio quando nel tetto o nel balcone è presente una sporgenza. In questa maniera il risultato estetico finale sarà sempre di grande effetto e gradevole.

Il meccanismo delle tende da sole

Sono sostanzialmente due i meccanismi delle tende da sole a cui affidarsi. Si tratta di quello manuale e di quello automatizzato. La prima tipologia è quella più economica, molto sfruttata per le grandi superfici, mentre la seconda si addice alle case in cui non è sempre possibile controllare il balcone, visto che si possono attivare con un telecomando o con un sensore.

Prodotti online

Tenda da sole a caduta

Tenda da sole a bracci estensibili

Tenda da sole verticale

Tenda da sole con ganci

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tende da sole: come scegliere quella perfetta per ogni casa

ArezzoNotizie è in caricamento