Mercoledì, 4 Agosto 2021
ArezzoNotizie

Opinioni

ArezzoNotizie

Redazione ArezzoNotizie

US Arezzo - Di Ferretti e del suo ritiro

Ferretti ha preso l'Arezzo dalle melme (comunque merito a chi permise di ripartire dalla D) per portarla laddove una stupida penalizzazione l'aveva sbattuta fuori con Antonio Conte al timone, in serie B. Avrebbe voluto farlo nella stagione...

Ferretti_addio_2

Ferretti ha preso l'Arezzo dalle melme (comunque merito a chi permise di ripartire dalla D) per portarla laddove una stupida penalizzazione l'aveva sbattuta fuori con Antonio Conte al timone, in serie B. Avrebbe voluto farlo nella stagione 2016/2017, ma non gli è riuscito (per la verità non è nemmeno riuscito a vincere il campionato di D, perché in C l'Arezzo c'è arrivato da ripescato a tavolino). In quel momento è saltato il suo progetto ed è iniziato il suo disimpegno progressivo.

Oggi lascia la gloriosa società amaranto al fallimento, visto che non intende più spendere un solo euro per sostenerla e si limiterà, parole sue, a farla gestire del vice presidente fino al 16 dicembre prossimo, data in cui dovrebbe sborsare un'altra trance da oltre 300 000 euro per stipendi e contributi, ma non lo farà. Poi il buio.

L'unica speranza per gli sportivi aretini (sono circa 5000 quelli interessati ai destini dell'Arezzo) è che prima di allora (ben prima) arrivi qualche pretendente capace di accollarsi i costi (molti) e i benefici (pochi) della gestione di una società di C di medio alta grandezza.

L'Arezzo ha una buona squadra e un buon allenatore, capaci di cavarsela con un campionato dignitoso sia pure con 3 o 5 punti di penalizzazione. Se non arriverà nessun salvatore della patria sarà la messa in mora e il fallimento, e tutti i beniamini footbolisti che riusciranno a farlo, si accaseranno altrove già a gennaio, oppure a giugno prossimo.

Questo è, se vi pare; e anche se non vi pare.

Si parla di

US Arezzo - Di Ferretti e del suo ritiro

ArezzoNotizie è in caricamento