Venerdì, 30 Luglio 2021
ArezzoNotizie

Opinioni

ArezzoNotizie

Redazione ArezzoNotizie

US Arezzo - diamo a Pieroni quel che è di Pieroni

Ermanno Pieroni è un po' il salvatore dell'US Arezzo. Certo, l'impegno di Orgoglio Amaranto è stato determinante, e anche l'amministrazione comunale ci ha messo del suo, ma chi ha assemblato una cordata autorevole per integrare i denari...

Pieroni

Ermanno Pieroni è un po' il salvatore dell'US Arezzo. Certo, l'impegno di Orgoglio Amaranto è stato determinante, e anche l'amministrazione comunale ci ha messo del suo, ma chi ha assemblato una cordata autorevole per integrare i denari insufficienti (quelli della raccolta fondi aretina) alla concessione dell'amministrazione provvisoria è Ermanno Pieroni.

E se oggi l'Arezzo non ha di fronte il solo orizzonte del 30 giugno prossimo, ma vede una programmazione triennale in arrivo, questo lo si deve sempre a Pieroni che ha messo insieme imprenditori che conosce bene e La Cava.

Quando Ermanno Pieroni arrivò in città, nel 2006, si trovava in difficoltà vera in conseguenza del fallimento dell'Ancona di cui era stato presidente; fallimento che lo vide accusato di reati importanti ed estromesso dal mondo del calcio.

Lo ricordo ancora mentre girava per l'Italia con una Panda fornita dalla società amaranto e un misero rimborso spese. A quei tempi, lo scrivo per i ventenni di oggi che magari non lo conoscono, il nostro portò ad Arezzo un po' di giovani del fallito Perugia dei Gaucci e tra questi Andrea Ranocchia e Antonio Floro Flores.

Furono le loro cessioni (ed altri affari) dopo la valorizzazione in campo, a fruttare alla società amaranto introiti importantissimi (vicini ai 20 milioni).

Uomo di calcio ed ex arbitro, Pieroni è persona rigorosa, intelligente e di parola. E diciamo la verità, di uno così, anche solo come consulente esterno, ce n'era bisogno.

Mi sono sbilanciato troppo? Macché, il tempo mi darà ragione.

Si parla di

US Arezzo - diamo a Pieroni quel che è di Pieroni

ArezzoNotizie è in caricamento