Un tesoretto da utilizzare con trasparenza massima

La trasparenza del titolo non vuole assolutamente far pensare che il comune di Arezzo non sia trasparente nei suoi comportamenti, ma semplicemente che se è vero quello che asseriscono Romizi e Dringoli di Arezzo in Comune,  e non c'è motivo di...

romizi_francesco

La trasparenza del titolo non vuole assolutamente far pensare che il comune di Arezzo non sia trasparente nei suoi comportamenti, ma semplicemente che se è vero quello che asseriscono Romizi e Dringoli di Arezzo in Comune, e non c'è motivo di dubitarne vista l'autorevolezza storica delle loro voci, sarà bene che l'amministrazione ci ragioni sopra e renda pubbliche le intenzioni di utilizzo di una somma quasi piovuta dal cielo e considerevole come 3 700 000 euro.

I due esponenti dell'opposizione indicano nelle frazioni e nelle periferie cittadine gli ambiti di utilizzo migliori, ma nulla vieta, viste le molte voci poco dotate di liquidi con cui il comune ha a che fare, che duecentomila euro vengano destinate per esempio alle attività culturali...

Complimenti, comunque, a chi ha gestito bene i soldi del PIUSS, a differenza di quello che è accaduto altrove.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

romizi-dringoli-piuss

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento