Storie a 4 zampe

Storie a 4 zampe

Ascanio, storia di un ritorno alla vita: trovato in pessime condizioni e curato, oggi ha una casa

Il coniglietto lo scorso febbraio è stato trovato in mezzo ad una strada, immobile: aveva la rogna e i veterinari hanno scoperto una vecchia frattura alla mascella

E' una storia di rinascita quella che vi raccontiamo oggi. E' la storia di Ascanio, coniglietto dal pelo nero che è stato trovato in terribili condizioni su una strada, e che adesso, grazie ad amorevoli cure, è stato salvato.

Ascanio era stato visto a metà febbraio a Poggio ciliegio. Gli operatori dell'Enpa erano stati chiamati perché versava in pessime condizioni: era Immobile lungo la strada, pieno di rogna. 

"Non aveva più il pelo su orecchie, collo e testa ed era pieno di croste - raccontano i volontari -. Le unghie delle zampe posteriori erano così lunghe da ritorcersi su se stesse e ovviamente lui non riusciva a camminare bene".

Con una accurata visita, i veterinari hanno inoltre notato che la sua bocca era storta: "Gli hanno fatto una lastra e abbiamo scoperto che aveva una vecchia frattura sulla mascella. Chissà cosa era capitato a questo povero coniglio"

Molto impaurito dalle persone e dal loro contatto, è stato curato e da febbraio a oggi si è ripreso perfettamente.

"Fortunatamente ha trovato un posto splendido dove poter vivere in tranquillità - raccontano i volontari dell'Enpa -, all’aria aperta insieme ad altri conigli. Ha infatti trovato Moka e Mora le due conigliette malate di mixomatosi che nella notte del 31 dicembre furono buttate in un bidone dell'immondizia".

E Ascanio potrà fare finalmente una vita da coniglio: buche, libertà, mangiare quanto vuole, aria aperta e tranquillità tutto quello che sicuramente non ha avuto nella sua vita passata.

Storie a 4 zampe

Una laurea, un master e tanta voglia di raccontare la propria città.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • È stato fortunato ad essere accolto e curato ????????????. Anche gli animali meritano di vivere bene, sono esseri viventi come noi, capaci di affetto verso chiunque li tratti bene.

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento