rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Storie a 4 zampe

Opinioni

Storie a 4 zampe

A cura di Nadia Frulli

Mentre aspetta il padrone chiuso in casa per tutelarsi dal Covid, passeggia per le strade del paese. La storia di Artù

Il proprietario è chiuso in casa e lui ogni giorno esce e replica la passeggiata quotidiana, con tanto di colazione all'alimentari

Artù è un  cane con  varie  stagioni  sulle zampe. Non  ci vede molto, non  sente troppo. Ma ha una memoria  e un  fiuto  di ferro. Con Marino, il  suo proprietario, è  abituato ad una passeggiata  mattiniera: quattro passi  per Viale  dei Tigli, fino in Via  Marche, alla bottega sulla provinciale  all’inizio  di Sestino. E  qui una colazioncina con buoni  bocconcini, che la proprietaria  gli allunga  sempre all’ingresso.
A Sestino è  arrivato – proprio in questi giorni -  il CoronaVirus, che  finora  Sestino l’aveva  visto  da lontano e  anche il proprietario  di Artù  non  esce troppo dalla  sua  abitazione. Ma Artù  ha una   abitudine  consolidata-  come  molti suoi  consanguinei – per cui parte da  solo, percorre il solito tratto  di strada e si porta alla  sua  solita bottega.  E’ chiusa. Nessun movimento dentro, nessuna luce. Artù  su  accuccia, guarda  assorto dentro, aspetta. Si rialza, scondinzola e senza allontanarsi  si ferma  ancora davanti alla porta  chiusa. E aspetta.
E’ un  tesoro  di  animale e se anche  qualcuno ha voluto confortarlo  con  due  biscotti, resta immobile ad  aspettare che quella porta  apra.

Mentre aspetta il padrone chiuso in casa per tutelarsi dal Covid, passeggia per le strade del paese. La storia di Artù

ArezzoNotizie è in caricamento