Renzi e il passato

Il Renzi di ieri ad Arezzo ha raccontato (con un quasi spettacolo teatrale) ai suoi quel che ha fatto, secondo lui in positivo, il suo Governo e quello che l'ha seguito. Ma segnalo che dopo aver deriso Berlusconi per i capelli sempre più lunghi...

renzi11-2

Il Renzi di ieri ad Arezzo ha raccontato (con un quasi spettacolo teatrale) ai suoi quel che ha fatto, secondo lui in positivo, il suo Governo e quello che l'ha seguito. Ma segnalo che dopo aver deriso Berlusconi per i capelli sempre più lunghi, rivendicato l'abbassamento delle tasse e il salvataggio dei correntisti e in buona parte dei risparmiatori investitori di Banca Etruria e attaccato i 5 Stelle, non ha indicato un futuro, un percorso di crescita. In definitiva un modo per abbassare la forbice tra ricchi e poveri, che si è allargata a dismisura. Non ha indicato come conta di salvare chi è rimasto fuori o ai margini della ripresa. Chi è senza lavoro o chi il lavoro ce l'ha precario oggi e forse in nessun modo domani.

E' probabile che complessivamente il suo intervento ad Arezzo non gli frutterà un solo voto in più, dal momento che la platea di chi lo ha ascoltato era composta da fedeli alla (sua) causa, pronti ad applaudirlo qualsiasi cosa dicesse.

Lo slogan riportato alle sue spalle in questo tour elettorale è "Per un Italia più Forte e più Giusta"; qualcosa che non si può non condividere, anzi, che andrebbe bene a qualsiasi forza politica italiana...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento