menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le 8 strategie per ritrovare la passione in una relazione stabile

La scienza ci dice che restare a lungo senza sesso o contatto intimo può essere più che frustrante. Le conseguenze nelle persone che non hanno contatti sessuali per un lungo periodo di tempo, vanno dall’ansia acuta all’insonnia. I consigli della psicoterapeuta Barbara Fabbroni

C’è chi sceglie di astenersi dal sesso, chi invece non ne può fare a meno e chi lo gestisce in maniera regolare senza troppi cambiamenti, un po' come se fosse quella spunta da fare settimanalmente nell’agenda per potersi dire “è tutto sotto controllo”. Eppure, di controllo in fatto di sesso c’è ben poco. Quando scatta la molla del desiderio non c’è regola che conti, l’obiettivo ha una sola meta: quella di raggiungere finalmente il piacere. Come è possibile decidere consapevolmente di astenersi da un’attività coinvolgente e stimolante come il sesso? Ci sarà pure una ragione razionale che dia senso alla scelta?

barbara-fabbroni2-2
Barbara Fabbroni

Restare a lungo senza sesso è frustrante: provoca ansia e insonnia

La scienza ci dice che restare a lungo senza sesso o contatto intimo può essere più che frustrante. Le conseguenze nelle persone che non hanno contatti sessuali per un lungo periodo di tempo, vanno dall’ansia acuta all’insonnia. È quindi fuor di dubbio che l’orgasmo ha una serie di benefici per la nostra salute tra cui, cosa molto importante in questo momento storico, aumentare le difese immunitarie oltre che dare una mano a ridurre in maniera significativa l’ansia. Il sesso è positivo per la salute fisica e mentale delle persone.

Aiuta a dormire meglio, diminuendo il dolore, abbassando lo stress, diminuendo l’ansia e la depressione e altro ancora.

C’è da ritenere che il sesso sia una vera e propria medicina della salute tanto che – ci dice sempre la scienza - le persone che non possono avere rapporti sessuali in coppia dovrebbero comunque masturbarsi e avere orgasmi, che rilasciano una scarica di endorfine che aiutano a ridurre lo stress e non solo.

Perché si rinuncia al sesso?

Se è davvero così deve esserci un motivo molto profondo in chi consapevolmente rinuncia al sesso?

Le motivazioni sono diverse: la fine di una storia, la voglia di ritrovarsi, il calo della libido, ragioni di salute, una scelta motivata da ragioni individuali e molto altro ancora. Il corpo quando si ritrova ad affrontare la mancanza di sesso mette in atto una serie di cambiamenti che si evidenziano in un periodo più o meno lungo.

L’età ha la sua influenza su questa modificazione del ritmo sessuale. Spesso con l’età il desiderio si affievolisce, oppure la routine porta inevitabilmente alla mancanza di stimoli così la scelta a volte è quella di rinunciare. Cercare la causa del calo della libido mette in moto una serie di fattori emotivi e relazionali e spesso si evita di scoprire.

Tuttavia, il sesso è una questione in parte fisica e in parte mentale. Non farne più significa anestetizzare l’effetto dell’ossitocina e delle endorfine e poter correre il rischio di sentirsi giù di corda.

Come ritrovare la libido

Se è così salutare, come si fa a ritrovare il giusto stimolo?

Le farfalle nello stomaco sono state archiviate ormai da tempo, non tutto dura in eterno e se non si trovano nuovi stimoli tutto cade nella quiete. Ciò non significa che la relazione stabile faccia rima con un’inevitabile insoddisfazione sotto le lenzuola. Anche se è molto probabile che in molte coppie viga la legge del “ti amo ma non ti desidero”. Sembrerebbe un controsenso, ma non lo è. Una cosa è il sentimento affettivo un’altra cosa sono la libido e la scarica ormonale che si attivano con l’eccitazione.

L’amore passionale si trasforma in un amore più stabile, dove però la sola tenerezza rischia di prevale sul fuoco travolgente tipico dei primi incontri.

Le strategie per ritrovare la passione

La realtà ha quindi le sue declinazioni che conducono con il tempo alla quiete dopo i fuochi d’artificio. Tuttavia, ci sono delle strategie per rinvigorire il fuoco della passione e della sferzata ormonale senza giungere alla pace dei sensi.

  1. Il presupposto è che la relazione stabile sia una relazione di qualità.
  2. L’innamoramento è una chimica, quindi c’è la possibilità di fare il chimico e andare alla ricerca di quella formula incandescente che può attizzare nuovamente la libido, scatenando un irrefrenabile desiderio.
  3. In una coppia stabile è importante non rinunciare ai propri spazi.
  4. Ricordatevi che non esiste solo il repertorio sessuale che avete più e più volte sperimentato con soddisfazione, si possono trovare le giuste alternative per portare un po' di pepe in più.
  5. In una coppia non deve mai mancare quel pizzico di seduzione che innalza la voglia di giocare e scoprire.
  6. Le coccole sono un punto focale, mai dimenticarsele nemmeno nei momenti di maggiore stanchezza.
  7. C’è qualcosa che non tutte le coppie sperimentano, ovvero la comunicazione erotica tra le lenzuola. Ecco, potrebbe essere quel brivido in più che riattiva l’eros.
  8. Ultima cosa: se desiderate trasgredire parlatene e fatelo insieme. In coppia, se entrambi i partner sono d’accordo, tutto può essere piacevole purché non si ecceda e il tutto resti nel lecito.

Non resta che augurarvi buon sesso!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento