Psicodialogando

Psicodialogando

Cosa scatena il primo bacio

In un attimo, i recettori emotivi e tutte le fantasie si scatenano in un ritmo incessante tra desiderio e passione, mentre si sogna e immagina cosa sarà domani

“Dammi mille baci, poi cento poi altri mille, poi ancora cento poi altri mille, poi cento ancora. Quindi, quando saremo stanchi di contarli, continueremo a baciarci senza pensarci, per non spaventarci e perché nessuno, nessuno dei tanti che ci invidiano, possa farci del male sapendo che si può, coi baci, essere tanto felici”, scriveva molti anni fa il poeta latino Gaio Valerio Catullo a Lesbia.

Nella nostra epoca, ci ha pensato Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, a scrivere e cantare “Baciami ancora”. Un motivo dovrà pur esserci se il bacio occupa così tanto l’interesse non solo dei poeti, ma anche degli artisti.

Che ovviamente non sono stati gli unici a elogiare il bacio, poiché si tratta di un incontro speciale tra due persone che sono coinvolte in un momento di passione e trasporto emotivo. Il bacio coinvolge, riscalda, fa battere il cuore soprattutto se, dopo qualche incontro romantico, una cenetta in un locale esclusivo, arriva inaspettato il “primo bacio”!

In un attimo, i recettori emotivi, sensitivi e tutte le fantasie si scatenano in un ritmo incessante tra desiderio e passione, mentre si sogna e immagina cosa sarà domani.

A ogni bacio si sprigionano mille fantasie per il futuro, si apre una finestra su un possibile accadere. Spesso ci azzecca, altre volte il sogno naufraga in breve tempo, la passione coinvolgente si trasforma in delusione, amarezza, sconforto.

Quanti baci coinvolgenti abbiamo visto nei film, nelle serie Tv, negli spettacoli teatrali, oppure per le strade quando due innamorati non resistono e lo fanno davanti a tutti senza temere il giudizio? Qualche bacio è diventato galeotto, facendo scoppiare l’amore sul set e la costruzione di un progetto di vita a due nel mondo reale.

Chi non ricorda i baci passionali tra Preziosi e la giovane Puccini in “Elisa di Rivombrosa”? Per loro c’è stato il lieto fine nella vita reale anche se poi, dopo qualche anno ognuno ha percorso strade diverse.

Un bacio indimenticabile fu quello tra Ryan Gosling e Rachel McAdams nel film “Le pagine della nostra vita”, che fece impazzire il pubblico di tutto il mondo. Non si sono innamorati subito, ma hanno avuto una relazione di quattro anni felice.

Sul set è facile mescolare realtà e finzione, ma le emozioni scorrono e spesso le storie tra attori nascono tra un ciak e l'altro. Alcune sono fuochi di paglia che si consumano velocemente altre si trasformano in grandi amori. Angelina Jolie e Brad Pitt si sono follemente innamorati sul set di “Mr & Mrs Smith”, pur avendo capito allora di essere fatti l'uno per l'altra hanno tragicamente concluso il loro matrimonio con un divorzio al veleno. Eppure, quei baci sembravano qualcosa di assolutamente unico.

Se corriamo indietro negli anni ci rendiamo conto che in ogni epoca il set è stato galeotto di passioni. Liz Taylor e Richard Burton ne sono stati travolti sul set di “Cleopatra”, loro che avevano all’attivo ben due matrimoni! Non riuscivano proprio a stare l’uno lontano dall’altra.

Il bacio rappresenta un passaggio importante, una sorta di ponte tra il prima e il dopo, un anello di congiunzione di qualcosa che conduce all’intimità, che può dar vita a un progetto di vita assieme.

Atteso, desiderato, cercato, il bacio arriva! Un turbine di emozioni vi riempie l’anima. Eppure l’adolescenza è passata da un bel po’, ma questo bacio apre un mondo magico che da tempo cercavate. Succede nel mondo patinato dei Vip così come in quello delle persone comuni.

Il bacio sancisce l’inizio di un percorso nuovo, ma cosa accade dopo? Ci rivedremo ancora? Come sarà la nostra intesa? Come comportarci?

Lui ti piace, non vuoi rovinare nulla, però non sai assolutamente come andare avanti, potrebbe essere quello giusto, hai sentito un brivido particolare.

Si può davvero riconoscere l’anima gemella da un bacio?

Magari fosse così!

Però c’è qualche piccolo consiglio da mettere in pratica se ti cattura così tanto da non volere che finisca tutto con un bacio.

La cosa assolutamente importante è godersi il momento in cui arriva il primo bacio. Se la passione non manca, dopo il primo, di lì a breve arriva anche il secondo, il terzo e così via. Esprimente la vostra felicità, abbracciatevi, coccolatevi, guardatevi, sorridete, sognate insieme, questo è un momento importante che ricorderete per sempre. È il primo mattoncino di una costruzione relazionale in nuce.

Ricorda però che un bacio in automatico non significa: “e vissero felici e contenti per il resto della loro vita”. Il primo bacio è l’inizio, non siete ancora nemmeno fidanzati. Quindi non tenere atteggiamenti da gelosa all’ultima spiaggia. Utilizza qualche messaggio, ma non assillarlo, dai tempo al tempo e se son fiori sbocceranno di sicuro.

Cerca di essere naturale, socievole, simpatica, sorridente, allegra, disponibile; in questi momenti, l’emozione gioca brutti scherzi e sbagliare il modo di comportarsi può essere molto facile.

Le piccole attenzioni rivolte all’altro fanno comprendere molto più di gesti plateali.

Non fare gossip con le amiche, tieni stretto stretto nel tuo cuore questo momento, puoi rischiare che diventi un piacevole chiacchiericcio che non ti porta da nessuna parte.

È essenziale, per un bacio che resti nei ricordi e nelle emozioni, non avere fretta, evitare tempi infiniti, tenere ferme le mani, non forzare la situazione, assolutamente: non tenere gli occhi aperti!

Psicodialogando

Da anni coltiva la passione per la scrittura. È psicologa, psicoterapeuta, giornalista. Oltre a numerosi saggi premiati con premi letterari prestigiosi (ricordiamo solo alcuni: premio per la saggistica Cesare Pavese e Tagete), articoli scientifici pubblicati nelle riviste scientifiche internazionali di psicologia, scrive da anni romanzi. Il romanzo “Coach in Love” è stato premiato al Festival del Cinema di Taormina, lo stesso sarà un film. Da più di sei anni presta la sua penna a Magazine Nazionali di prestigio con le sue rubriche settimanali che riscuotono un significativo successo. Negli ultimi anni è altresì penna attenta e al tempo stesso profonda per interviste esclusive a Vip Nazionali e Internazionali. Volto noto in programmi televisivi come LA7, La vita in Diretta, La vita in Diretta estate, Storie Italiane, su Rai Uno si interessa di moda ed è opinionista e giornalista

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento