rotate-mobile
Psicodialogando

Opinioni

Psicodialogando

A cura di Barbara Fabbroni

Da anni coltiva la passione per la scrittura. È psicologa, psicoterapeuta, giornalista. Oltre a numerosi saggi premiati con premi letterari prestigiosi (ricordiamo solo alcuni: premio per la saggistica Cesare Pavese e Tagete), articoli scientifici pubblicati nelle riviste scientifiche internazionali di psicologia, scrive da anni romanzi. Il romanzo “Coach in Love” è stato premiato al Festival del Cinema di Taormina, lo stesso sarà un film. Da più di sei anni presta la sua penna a Magazine Nazionali di prestigio con le sue rubriche settimanali che riscuotono un significativo successo. Negli ultimi anni è altresì penna attenta e al tempo stesso profonda per interviste esclusive a Vip Nazionali e Internazionali. Volto noto in programmi televisivi come LA7, La vita in Diretta, La vita in Diretta estate, Storie Italiane, su Rai Uno si interessa di moda ed è opinionista e giornalista

Psicodialogando

La paura del futuro

Pensare al futuro è nella natura umana sebbene il domani, spesso e volentieri, è un’incognita

“Chi vuol esser lieto, sia: di doman non c’è certezza” (Lorenzo de’ Medici, 1490). Pensare al futuro è nella natura umana sebbene il domani, spesso e volentieri, è un’incognita. Alcune persone riescono a vivere tranquille altre, invece, sono prese dall’ansia del domani di cui, come scrive Lorenzo de’ Medici: “non c’è certezza”.

Come possiamo arginare questa paura?  

La paura è un’emozione primaria di difesa di fronte a una situazione di pericolo (di questo ne abbiamo parlato altre volte). Il futuro non si conosce e può portare con sé qualcosa di nuovo e sconosciuto. Molto meglio vivere nella confort zone piuttosto che incamminarsi in qualcosa di sconosciuto, tuttavia la vita riserva sempre delle sorprese inaspettate anche a chi vive dentro a una campana.

Il problema nasce quando la persona entra in ansia per qualcosa di non previsto, qualcosa che non conosce e non sa se accadrà mai. Questa la conduce a vivere il futuro come un ostacolo per la realizzazione di sé stessa e della propria vita (se non addirittura un pericolo).

I pensieri intrusivi entrano dirompenti nella mente attivando la paura che possa accadere qualcosa di doloroso, spaventoso o terribile. In questa cascata emotiva si genera una condizione di inquietudine e ansia che porta a comportamenti evitanti e all’immobilismo, con il risultato che si finisce con il non vivere il presente e perdere le opportunità che offre.

Sono situazioni che si presentano molto frequentemente creando un vero e proprio disagio nella persona, ancor più oggi, con due anni di pandemia, queste paure stanno diventando compagne di viaggio nella vita di molti individui sia adulti sia giovani.

È possibile superare questa situazione di disagio?

Il primo passo è individuare il nucleo da cui deriva questa sensazione che si trasforma in paura e, a volte, in panico. Rompere l’incantesimo che blocca la persona è possibile attraverso la presa di coscienza del proprio mondo di dolore. La persona dovrà essere accompagnata in un lavoro introspettivo facendo maturare in lei la consapevolezza che la vita è qui ora.

È un percorso non immediato, presuppone costanza, determinazione e pazienza. Il coraggio di (re)agire, un atteggiamento positivo, la fiducia in sé stessi, la voglia di distaccarsi dal buio della sofferenza, sono elementi chiave per superare la paura del futuro, accettare il passato e vivere qui ora. Altrimenti se la persona non lascerà andare il suo passato non potrà concedersi di vivere qui ora e progettare un futuro senza ansia e paura. 

Trasformare la paura del futuro è possibile. Ci sono alcuni passi da fare: affrontare spesso piccole sfide che ci portano fuori dalla zona di comfort; sviluppare competenze e risorse nelle aree che coinvolgono di più nella vita;  vedere ogni evento negativo come una cosa a sé stante, un episodio, e non come qualcosa di eterno e immutabile; non cercare scuse, non giustificare quello che accade con la sfortuna; confrontati con gli altri perché ti accorgerai che tutti hanno fatto esperienze simili e potrai cogliere stimoli per affrontare i tuoi ostacoli in modo più proficuo.

Nella vita bisogna imparare ad affrontare le sfide che ci propone così da vivere da guerriero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La paura del futuro

ArezzoNotizie è in caricamento