rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Psicodialogando

Opinioni

Psicodialogando

A cura di Barbara Fabbroni

Stare in silenzio due ore al giorno per rigenerare la mente

L’assenza di rumori porterebbe le persone a calmare lo stato emotivo che gioca un ruolo determinante in alcune patologie della mente come la demenza, la depressione, gli attacchi d’ansi acuti

Siamo sommersi da un mondo contaminato da rumori, più o meno intensi, più o meno intrusivi, tanto che il silenzio è confinato in uno spazio spesso irraggiungibile. Eppure, che si voglia o no, il silenzio è d’oro.

Vi sarà capitato almeno una volta nella vita di tornare a casa dopo una giornata di lavoro faticosa, dove avete affrontato mille problemi, incontrato persone, ascoltato collaboratori e rincorso il tempo, per finire ciò che avevate in programma.

Una volta rientrati a casa il bisogno di staccare con il mondo è la necessità più grande, così cercate un attimo di relax, vi versate una bevanda gustosa, indossate abiti comodi e prima di preparare la cena cercate un po' di quiete distesi nel divano. Quel silenzio, che ahimè dura così poco, è linfa vitale. Infondere calma, allontana i pensieri negativi, ma non solo: secondo alcune ricerche, sarebbe in grado anche di migliorare sensibilmente la vita e di avere un impatto positivo sulla salute, in particolare sul cervello! Cosa questa assai importante.

BARBARA FABBRONI
Barbara Fabbroni

Sono state scritte pagine infinite sul fatto che i rumori sono dannosi. L’inquinamento acustico ogni anno causa importanti disagi come i disturbi del sonno e i problemi cardiaci. I rumori infastidiscono perché le onde sonore penetrano nell’orecchio e la vibrazione viene convertita in segnali che il cervello riceve, reagendo immediatamente.

Così l’individuo vive uno stato di continua allerta, il cervello rilascia cortisolo, l’ormone dello stress tanto che le persone si sentono più agitate e ansiose del normale. Purtroppo, all’inquinamento acustico, alla vita incastonata in ritmi frenetici si somma la costante ricerca di socialità nutrita attraverso la rete. Le persone nel momento in cui dovrebbero dedicarsi a rilassarsi ascoltando della musica adeguata o leggendo un libro, si ritrovano intrappolate nel tritacarne della rete. I Social sono il passatempo preferito del relax, di certo questo non aiuta a staccare la spina e ascoltare il rumore delicato e protettivo del silenzio.

Il silenzio è una sana pratica poiché ha un ruolo attivo e funzionerebbe come una specie di cura, con effetti tangibili. Provare per credere. Uno studio della Duke University conclude che: “due ore di silenzio al giorno solleciterebbero lo sviluppo cellulare nell’ippocampo, la regione del cervello collegata alla formazione della memoria”.

Niente male! Forse varrebbe la pena di impegnarsi, considerando che la salute ci guadagna.

Da questa ricerca emerge che l’assenza di rumori porterebbe le persone a calmare lo stato emotivo che gioca un ruolo determinante in alcune patologie della mente come la demenza, la depressione, gli attacchi d’ansi acuti.

Avete mai provato a stare in silenzio per alcuni minuti lasciando andare la mente, respirando profondamente mentre siete comodamente distesi nel vostro divano? Provare per credere, scoprirete un immenso beneficio sin da subito. Bastano dieci, quindici minuti per ricaricare le “batterie” e sentirsi nuovamente rigenerati. Lo stesso vale anche per tutte quelle persone che tornendo a casa trovano una famiglia, dei figli da accudire, ecco regalatevi dieci sani minuti di silenzio, all’occorrenza se avete bambini piccoli mettetevi delle cuffie e restate con voi stessi.

L’apparente mancanza di input, dunque, sembra essere essa stessa un input. Cosa questa molto importante, poiché spesso ci si sente svuotati. Riuscire a regalarsi dieci minuti di silenzio permette alla coscienza di crearsi lo spazio giusto per fare le sue cose, per ricucire e ritessere tasselli di memoria archiviata un po' alla rinfusa, aiuta a fare consapevolezza dei propri bisogni. La vita è qualcosa di unico, ha in sé rimedi che se ben utilizzati aiutano nei momento di difficoltà, il silenzio è uno di questi.

Si parla di

Stare in silenzio due ore al giorno per rigenerare la mente

ArezzoNotizie è in caricamento