rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Psicodialogando

Opinioni

Psicodialogando

A cura di Barbara Fabbroni

Le 12 frasi tossiche che compromettono una relazione

Spesso alcune di queste frasi vengono dette in momenti intensi, a seguito di un litigio o una discussione, ma ahimè senza accorgersene la persona che le pronuncia è come se buttasse benzina sul fuoco

Le parole sono pallottole, fanno male, feriscono e restano incise nella nostra memoria dando vita a emozioni spesso laceranti. Quante volte ti sarà capitato di sentirti dire: “Non mi ascolti mai”, “Lascia fare a me”, “te l’avevo detto”, “sei sempre il solito(a)”, “sei incapace”. Spesso alcune di queste frasi vengono dette in momenti intensi, a seguito di un litigio o una discussione, ma ahimè senza accorgersene la persona che le pronuncia è come se buttasse benzina sul fuoco. Sono qualcosa di così intenso e profondo, lacerante e subdolo, che creano una ferita profonda in chi le riceve. La svalutazione di fronte a queste espressioni è così densa che non sarà facile dimenticare. Sfogare la rabbia non deve passare necessariamente attraverso espressioni forti che possono essere una pallottola sparata all’altro(a). Chi riceve un’affermazione così intensa resta stupita, inerme e in posizione di inferiorità nel conflitto a parole, ma la realtà è che ciò che diciamo rimane scolpito nella pietra e modifica la relazione anche tra persone che si amano profondamente. Le frasi tossiche uccidono l’amore, qualunque essa sia: tra genitori e figli, tra amici o tra partner. La discussione, anche la più accesa, non dovrebbe mai sfociare in espressioni dense di rabbia e svalutazione. Non è negativo il fatto che si litighi, ma come lo si fa. Trascendere attraverso una comunicazione o un agito rabbioso e svalutante non porta a trovare un equilibrio ma crea solo una voragine che a mano a mano sfocerà in un allontanamento o in una situazione disfuzionale.

Le frasi tossiche ricorrenti

  1. Non comprendi mai nulla di quello che ti dico!
  2. Sei sempre esagerata(o), devi calmarti!
  3. Che cosa ti avevo detto, ancora non mi credi
  4. È tutta colpa tua!
  5. Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. E di te è bene non fidarsi.
  6. Perché non ascolti!
  7. Tutte le volte che fai qualcosa sbagli, dove hai la testa?
  8. Devo fare sempre tutto da sola(o)!
  9. Con te la felicità non esiste!
  10. Sei la persona più insopportabile che conosca!
  11. Sei come tutti gli altri!
  12. Fai la tua vita che io faccio la mia!

Potremmo continuare a fare una lunghissima lista di frasi che abbracciano le varie tipologie di relazione. Ciò che emerge è la svalutazione che sta alla base della relazione e al tempo stesso il bisogno di riconfermare la propria superiorità. Si comprende bene che una relazione di questo tipo qualunque essa sia è una relazione sbilanciata e disfunzionale dove una delle due persone soffre e subisce l’altro(a). Difronte a un rapporto di questo tipo sia esso tra genitori-figli, tra partner, tra amici la cosa importante è fare consapevolezza e cercare di capire perché la persona abita e recita il copione del “prendimi a calci”, “fai di me ciò che vuoi”, “farò sempre tutto quello che vuoi”. È fuor di dubbio che la relazione ha qualche punto di incrinatura importante che inevitabilmente conduce a vivere una situazione di profonda insoddisfazione. Prima se ne esce o prendiamo provvedimenti da una situazione così tossica prima la vita tornerà a essere soddisfacente.

Si parla di

Le 12 frasi tossiche che compromettono una relazione

ArezzoNotizie è in caricamento