rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Psicodialogando

Psicodialogando

A cura di Barbara Fabbroni

"Perché nessuno mi ama? Cosa c'è di sbagliato in me? Perché proprio io?". Come cambiare davvero

E' fondamentale porsi domande costruttive e rispondersi in modo da non alimentare insicurezze. Ecco come fare

Quante volte ti sei ripetuta: voglio cambiare la mia vita? Però, è più facile a dirsi che a farsi e il motivo risiede all’interno di quello che è il tuo dialogo interno legato a ciò che ti narri. Tuttavia, se vuoi davvero cambiare la tua vita devi affrontare il cambiamento all’interno di te prima di dare avvio alla consapevolezza trasformativa. Quindi, la prima cosa da fare è: poniti alcuni quesiti ricordandoti che il vero potere sta nelle domande giuste, non nelle risposte.

Come? Adesso ti spiego. La prima cosa che devi sapere è che le domande hanno il potere sia di costruire una realtà nutritiva e soddisfacente, sia di distruggere. Allora come fare e come farlo? Semplicemente valutando bene il tipo di domanda che ti poni cercando di proteggere la tua autostima, il tuo presente, il tuo futuro e guardando con rispetto al tuo passato qualunque esso sia. Nei momenti di difficoltà, se non hai mai fatto nulla di diverso, è normale che ti venga spontaneo porti domande improduttive. Fermati un attimo e pensa se ti sei mai chiesta: “Perché proprio io?”; “Cosa ho fatto di male per meritarmi questo?”; “Cosa c’è di sbagliato in me?”; “Perché nessuno mi ama?”; “Perché non ho amicizie?”.

Adesso, una volta che ti sei riconosciuta almeno su una di queste domande cerca di ricordarti che tipo di risposta sei solita darti, oppure cerca di darti adesso una risposta che dal tuo punto di vista è corretta e giusta in relazione a una di queste domande. Vediamo un po' di fare chiarezza sul tipo di messaggio che generalmente siamo soliti darci a seguito di alcune domande come: “Perché proprio io?”. La risposta più comune è: “Perché non ti comporti mai in modo appropriato!”. Risposta che implode dentro all’anima frantumando qualsiasi sforzo di autostima fatto fino a quel momento. Oppure pensa cosa ti rispondi se ti chiedi: “Perché nessuno mi ama?”. Generalmente i più si rispondono: “Perché non sei amabile!”. Così il dado è tratto e la propria autostima sprofonda in una voragine senza via di ritorno. Ecco che modificare il modo con cui ci rispondiamo quando nel nostro dialogo interno ci poniamo domande di questo genere è fondamentale per proteggersi e nutrire la nostra parte bambina da cui emergono le insicurezze e incertezze.

Porsi domande costruttive significa riuscire ad uscire dai limiti stabiliti e cercare di vedere le cose da un’altra prospettiva. Ricordati che cambiando il punto di osservazione di una cosa o un’emozione la percezione cambia e si modifica il modo di osservare la stessa cosa, frase, situazione, esperienza. Prima di partire per la consapevolezza e la ridefinizione delle risposte a tutte le domande che ti poni cerca di fare queste cose con semplicità e senza pretendere nulla. Chiediti: cosa non mi soddisfa della mia condizione attuale?; fino a oggi quali successi o traguardi ho raggiunto?; come potrei migliorare la mia vita?; come posso organizzare al meglio la mia settimana considerando che ho molte cose da fare?; sono certa di gestire al meglio il mio tempo oppure lo sto sprecando cercando di vivere situazioni per me non funzionali?; ogni volta che mi rispondo cosa provo, cosa sento, come reagisco?. Ognuna di queste domande ha in sé la scintilla del cambiamento. Non sono importanti le risposte che ti dai, ciò che conta è che hai aperto un po’ di più la mente e hai trovato una nuova possibilità che prima non riuscivi a intravedere. Cerca sempre di porti le domande in maniera attenta e consapevole e ti renderai conto che come per magia la tua vita inizierà ad avere una prospettiva completamente diversa.

"Perché nessuno mi ama? Cosa c'è di sbagliato in me? Perché proprio io?". Come cambiare davvero

ArezzoNotizie è in caricamento