Motori

Opinioni

Motori

A cura di Enrico Meacci

Nato ad Arezzo nel 1972 è laureato in giurisprudenza, avvocato, funzionario pubblico. Da sempre grande appassionato di automobilismo e di automobili. Membro del ruolo dei Periti e degli Esperti della Camera di Commercio di Arezzo per autoveicoli ed autocarri.

Motori

Gli incentivi per l’acquisto delle auto

Gli incentivi sono stati determinati in 420 milioni di euro, che verranno suddivisi in tre fasce di emissione di anidride carbonica

Nonostante il Coronavirus il mercato dell’auto cerca di ripartire e gli incentivi economici stanziati dal Governo per il 2021 per l’acquisto di auto nuove, sono decisamente opportuni, almeno per cercare di limitare i danni in un settore che ha visto precipitare le immatricolazioni nel 2020 come non succedeva da decenni.

Gli incentivi sono stati determinati in 420 milioni di euro, che verranno suddivisi in tre fasce di emissione di anidride carbonica, ovvero 0-20 g/km, 21-60 g/km e 61-135 g/km.

Tali forme di sostegno al mercato dell’auto sono già attive e resteranno valide fino ad esaurimento delle stesse, anche se sono previste ulteriori scadenze in base alla fascia di emissione di anidride carbonica fino alla fine del 2021. Dunque per coloro che volessero cambiare la propria auto è giunto il momento di andare nelle concessionarie e nei saloni per non farsi sfuggire questa opportunità.

A tutto questo si aggiunge una ulteriore agevolazione pari al 40% del prezzo di acquisto per le automobili a emissioni zero che però è riservata ai cittadini con Isee inferiore a 30.000 euro. Ovviamente anche le vetture a gasolio e le benzina euro 6 potranno beneficiare degli incentivi in quanto nel decreto legge non si parla espressamente di vetture alimentate esclusivamente da motori endotermici, ma va da sé che nell’ultima fascia di emissioni, ovvero quella da 61 a 135 g/km, rientrano molti modelli di auto non elettrificate. Tuttavia in questo caso la vettura dovrà avere un prezzo non superiore a 40 mila euro. Per queste vetture l’incentivo è previsto solo in caso di rottamazione.

Con gli incentivi auto si intende procedere a ringiovanire il parco automobilistico italiano che purtroppo per età media dei veicoli circolanti è fra i più vecchi d’Europa. Inoltre fra gli scopi dell’iniziativa c’è senz’altro quello di abbassare drasticamente le emissioni di CO2 nell’aria e di migliorare la sicurezza stradale attraverso vetture più moderne, funzionali e dotate dei più recenti strumenti tecnologici per prevenire i sinistri e comunque per limitarne gli effetti lesivi sulle persone.

Una particolare attenzione è rivolta alle auto elettriche. Chi fosse interessato all’acquisto di una vettura elettrica potrà beneficiare di scontistiche e agevolazioni particolarmente sostanziose addirittura fino a 10.000 euro sul prezzo di listino.

Per tutti i dettagli visitate il sito del Ministero dello Sviluppo Economico cliccando su ecobonus.mise.gov.it. Non resta quindi che mettersi in caccia dell’occasione migliore e del miglior prezzo. Covid o no, ora è il momento giusto per pensare all'auto nuova.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli incentivi per l’acquisto delle auto

ArezzoNotizie è in caricamento