Giovedì, 18 Luglio 2024
Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

A cura di Elena Giacomin

Centro Storico

Senza una buona ragione: una storia di formazione dura, ma piena di speranza

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

Senza una buona ragione, Benedetta Bonfiglioli, Pelledoca

Siamo in procinto di iniziare un progetto didattico con i ragazzi del Liceo Classico "Vittoria Colonna" dedicato al romanzo di formazione. Un percorso tra parole ed immagini che ha l'obiettivo di riflettere su un genere centrale nella letteratura per giovani adulti. I ragazzi avranno a disposizione un'ampia bibliografia tra classici, nuovi classici e novità editoriali in cui ha trovato spazio anche il bel romanzo di Benedetta Bonfiglioli edito da Pelledoca.  Bianca, la ragazza protagonista del libro, si trova di fronte a difficoltà grosse come montagne. La sua è una vita piuttosto ordinaria  che si divide tra scuola, Chicco e Olivia gli amici di sempre e il bar dei suoi genitori. Ma quando il tanto amato fratello Carlo se ne va in Francia a studiare alla Sorbona, Bianca si trova ad essere vittima di una terribile escalation di atti di bullismo. 

"Da settimane ti addormenti con il terrore di quello che potrebbe accaderti, nella certezza buia di non sapere da dove arriverà il colpo, quale pezzo della tua vita ridurrà in macerie, quanto male farà" .

Bianca cerca di indossare uno sguardo tranquillo, ma la sua vita si sta pian piano sgretolando. Le sue certezze e i suoi punti di riferimento vengono meno risucchiate in un vortice di odio e cattiveria di fronte a cui Bianca sembra del tutto impotente. Quando poi la ragazza trova a suo modo la forza di reagire, con un colpo di scena inaspettato, scoprirà che niente è come sembra e che il male si annida dove meno ci si aspetta. Una volta toccato il fondo, però, grazie agli incontri giusti, Bianca troverà dentro se stessa la forza di risalire. 

E come nella miglior tradizione dei romanzi di formazione alla fine del suo percorso la ragazza si scoprirà diversa, maturata, cresciuta. 

"A volte le cose succedono e basta. Senza una buona ragione. Non ha senso cercare una risposta. Credo. Forse l'unica cosa che dipende da noi è scegliere cosa fare con quello che ci accade".

Una storia di formazione dura, ma piena di speranza, che racconta di rinascite e seconde possibilità. 

Un romanzo autentico che attraverso una scrittura incisiva e diretta non cela nulla al lettore, nemmeno i lati più oscuri e violenti dell'animo umano.

Si parla di
Senza una buona ragione: una storia di formazione dura, ma piena di speranza
ArezzoNotizie è in caricamento