Venerdì, 30 Luglio 2021
Lettori Selvaggi

Opinioni

Lettori Selvaggi

A cura di Elena Giacomin

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Lettori Selvaggi Centro Storico / Via San Francesco

Quanto conta l’educazione allo sguardo nella società contemporanea? Rosie e l'incontro con Simonetta Agnello Hornby

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero.

rosie

Rosie e gli scoiattoli di St.James, Simonetta Agnello Hornby, George Hornby, illustrazioni di Mariolina Camilleri, Giunti

Rosie ha 9 anni è una bambina vivace, curiosa e soprattutto è una grande osservatrice. E’ figlia del melting pot londinese, papà siciliano e mamma giamaicana che di lavoro guidano i famosi autobus rossi. Quando non sanno con chi lasciare la bambina, la portano con loro e Rosie, lungo le rotte percorse dall’autobus, scruta le vite che le scorrono davanti, senza bisogno di un televisore o di un tablet, perché ha a sua disposizione una quarantina di finestre da cui osservare la città. Al mattino presto i manovali, poi gli uomini e le donne con i vestiti ben stirati, poi i genitori che accompagnano i bambini a scuola, poi gli anziani, gli studenti ed anche i senza tetto.

A Rosie piace guardarsi intorno, ma la cosa che ama di più è chiacchierare con gli altri passeggeri ed è proprio da una signora seduta di fianco a lei che sente parlare degli scoiattoli del parco di St.James. Intenzionata a scoprire che fine hanno fatto, Rosie si fa portare al parco nel giorno del referendum per la Brexit. A quanto pare degli scoiattoli non c’è più traccia e il Custode le racconta che da qualche settimana persino le uova dei pellicani sono scomparse dai nidi.

Rosie, che è una bambina speciale, sa accogliere la magia dell’avventura che le si sta prospettando dentro i rami di una quercia. Si trova, infatti, catapultata in un mondo segreto, nel mondo degli scoiattoli che nel Parlamento della chioma stanno discutendo su come organizzarsi, assieme a pellicani e pappagalli, per fronteggiare l’attacco di volpi e ratti, originari dell’Inghilterra, che vogliono scacciare una volta per tutte i nuovi arrivati.

Una favola contemporanea che consegna ai bambini delle riflessioni importanti su dov’è “casa”. O su cosa significa appartenere a un paese o a una città e cosa significa essere “originari” di un luogo.

Simonetta Agnello Hornby è una delle più note scrittrici italiane contemporanee. Nata in Sicilia, è stata per più di 30 anni una children’s lawyer, si è occupata di diritti dei migranti e di violenza famigliare. Nel 2015 è protagonista con il figlio George del docu-reality Io & George, in onda su Rai 3, un viaggio da Londra alla Sicilia per sensibilizzare sulle problematiche delle persone disabili.

Attraverso Rosie, Simonetta Agnello Hornby, ci consegna un ragionamento profondo e molto attuale, su quanto sia importante stare insieme, con le nostre differenze, condividendo spazi geografici ed interiori, formando una cultura nuova che è frutto della mescolanza delle nostre storie, delle nostre radici, dei nostri desideri e sogni.

Un modo di guardare al mondo che deve essere allenato fin dalla più tenera età ed è responsabilità degli adulti preparare i bambini a vedere le cose da prospettive diverse. Proprio come fa il papà di Rosie che la porta alla National Gallery e la sfida a trovare un teschio nascosto nei quadri. Il papà con pazienza la fa avvicinare, le fa cambiare angolatura, la fa stendere sul pavimento e piano piano Rosie trova il teschio. Questione di sguardo, di prospettiva, di intenzione.

Questo è quello che io e i miei ragazzi del Circolo dei lettori abbiamo letto nelle parole di Simonetta Agnello Hornby e quando mercoledì prossimo la incontreremo per intervistarla e per presentare il suo libro partiremo proprio da qui, da quanto conta l’educazione allo sguardo nella nostra società contemporanea.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quanto conta l’educazione allo sguardo nella società contemporanea? Rosie e l'incontro con Simonetta Agnello Hornby

ArezzoNotizie è in caricamento