rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

A cura di Elena Giacomin

Centro Storico

La porta segreta. Perché i libri per bambini sono una cosa serissima, un libro per tutti

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

La porta segreta. Perché i libri per bambini sono una cosa serissima, Mac Barnett, Terre di mezzo

"Le prime letture arrivano in un momento fondamentale nell'esperienza di un bambino con i libri. Dall'inizio della sua vita, leggere è un'attività sociale: gli adulti che rispetta, e a cui spesso vuole anche bene, gli raccontano le storie, e a volte le ascoltano insieme a lui l'intera famiglia, o la classe. Il libro è un'esperienza condivisa che lo lega in maniera ancora più stretta alle persone più importanti della sua vita.
Poi arriva il momento in cui gli adulti gli dicono: "Hai presente questa cosa che facevamo insieme? Ora devi farla da solo. E dovrebbe anche piacerti". È proprio qui che si devono abbagliare i giovani lettori con le tante gioie e ricchezze della letteratura!".
In questi giorni gli scaffali della libreria si stanno riempiendo dei titoli che abbiamo selezionato per i nostri consigli di lettura per l'estate, quest'anno abbiamo pensato a tutti, dal nido fino ai ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado.
Romanzi di tutti i generi, fumetti, libri illustrati, prosa e poesia, la libreria pullula di storie e dei libri che noi librarie abbiamo particolarmente amato nell'ultimo anno.

Come suggerisce Barnett, grandissima attenzione la dedichiamo alle prime letture, ai libri destinati al primo ciclo della scuola primaria, un momento delicato e di primaria importanza nel percorso di crescita di un lettore.

Il saggio di Mac Barnett, appena uscito in esclusiva in Italia per Terre di mezzo editore, è un testo preziosissimo per chi si occupa di creare occasioni d'incontro fra i libri e i ragazzi. Barnett racconta con generosità quella che è stata la sua esperienza familiare di bambino lettore e di persona che ad un certo punto ha iniziato ad occuparsi di bambini e ragazzi come educatore. Li ha osservati con grande acutezza e sensibilità rielaborando le esperienze che racconta nel libro costruendo una visione davvero convincente di come dovrebbero essere i libri per i più piccoli e di come, noi adulti, ci dovremmo in generale approcciare a loro. Il libro si legge in un soffio, è disarmante nella sua limpidezza e io l'ho chiuso sentendomi rafforzata e sostenuta nelle mie opinioni non solo per quello che riguarda le prime letture.

Consigliamo la lettura di questo libro a tutti. Insegnanti, genitori, adulti curiosi. È una lettura che mette in discussione ma da cui si esce pieni di speranza che tutto è possibile, anche crescere lettori felici.

Si parla di

La porta segreta. Perché i libri per bambini sono una cosa serissima, un libro per tutti

ArezzoNotizie è in caricamento