Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

Pieno vuoto: un libro che mette al centro della storia le differenze

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

Pieno vuoto, Cristina Bellemo, Liuna Virardi, Topipittori

La nostra amica e collega Silvana Sola ci ha presentato questo libro nell'ambito di uno degli incontri del corso di formazione dedicato a Rodari che stiamo curando per ANAI e Regione Toscana. "La pedagogia dell'errore e la scuola anti tran tran" è stato l'ambito indagato da Silvana, una lezione volta a riflettere sul pensiero rodariano in ambito pedagogico, portatore, come sappiamo bene, di una nuova concezione della scuola e di una rinnovata idea d'infanzia. Da Il libro degli errori, alla La torta in cielo passando per il contributo della maestra Bigiaretti, fino ad arrivare ad una rassegna di novità sugli scaffali che possono affiancare i testi dello scrittore di Omegna, soprattutto se riusciamo ad allargare gli orizzonti del nostro sguardo. E se riusciamo a raccogliere l’invito di Silvana troveremo tante connessioni, tanti fili che mettono in dialogo Rodari con la produzione contemporanea.

Signor Pieno e signor Vuoto un giorno si incontrano, si presentano e si guardano in silenzio. Raccontano reciprocamente il vuoto e la pienezza della loro esistenza in un perfetto dialogo a due che si dispiega, anche visivamente, di pagina in pagina. Accade che questi due personaggi che sembrano tanto distanti, due mondi che non sembrano poter comunicare, si contaminino lasciando l’uno all'altro un pezzeto di sé.

Un libro che mette al centro della storia le differenze, attraverso un linguaggio metaforico e poetico accompagnato da un visivo essenziale giocato interamente sul bianco e nero.

Vuoti di parole e pieni di silenzio che alla fine trovano una strada per comunicare nonostante stereotipi ed apparenze. Il signor Pieno ed il signor Vuoto riescono ad uscire dalle cornici di cui sono parte ed a trovare un linguaggio comune. Un albo molto interessante, sia dal punto di vista dei contenuti che delle immagini, un libro che siamo sicure piacerà molto alle insegnanti, da sempre attente all'educazione sentimentale dei più piccoli.

Lettori Selvaggi

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento