rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Lettori Selvaggi

Opinioni

Lettori Selvaggi

A cura di Elena Giacomin

Centro Storico

In mezzo alla fiaba, i consigli per la lettura di Elena

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

In mezzo alla fiaba, Silvia Vecchini, Arianna Vairo, Topipittori

Oggi pomeriggio, alle 18, al teatro Virginian, inauguriamo la nostra rassegna natalizia dedicata al fiabesco con “Fiabe nella casa dei topi”, un appuntamento dedicato agli adulti, genitori ed insegnanti, che desiderano approfondire la valenza educativa della lettura delle fiabe. Un’occasione preziosa per dialogare con Giovanna Zoboli di Topipittori, casa editrice che ha un ricco catalogo di fiabe contemporanee “quasi classiche”, storie antichissime di bambini avventurosi e ragazzi dal cuore puro, bambine intrepide e ragazze piene di immaginazione, oggetti magici e animali fatati. Racconti del passato illustrati dai talenti più visionari del presente. A dialogare con Giovanna Zoboli ci sarà Silvia Vecchini, autrice e poetessa che si è più volte addentrata nel bosco delle fiabe. In catalogo Topipittori il suo “In mezzo alla fiaba”, una raccolta poetica illustrata da Arianna Vairo, in cui l’autrice ha decostruito venti fiabe della tradizione per ricostruirle attraverso altrettanto composizioni poetiche (definizione di Giovanna Zoboli).

“In mezzo alla fiaba c’è una voce nascosta,

diversa da quella del narratore.

La voce di un testimone oculare, qualcuno

che ha visto, sentito, rischiato, perso, vinto, capito.

In queste poesie puoi trovare voci che appartengono

a venti fiabe diverse.

Cerca chi sta parlando e scopri i titoli nascosti”.

Le venti poesie di Silvia Vecchini non hanno titolo e il lettore è invitato a farsi guidare dalle parole dell’autrice per riconoscere le fiabe della tradizione oggetto del libro. Una sintesi poetica quella messa in campo da Silvia Vecchini che sottolinea aspetti universali e privati allo stesso tempo di quello straordinario patrimonio che ci offrono le fiabe classiche.

Il lavoro dell’autrice ci stimola a riflettere ed è come se attraverso le sue parole ci riappropriassimo di qualcosa di conosciuto e sconosciuto allo stesso tempo, una magia che si ripete ogni volta che leggiamo una nuova versione delle fiabe che tanto amiamo.

Ed è su questa magia che ci interessa lavorare e riflettere come adulti che accompagnano i più piccoli in questa complicatissima storia che è la crescita.

Si parla di

In mezzo alla fiaba, i consigli per la lettura di Elena

ArezzoNotizie è in caricamento