rotate-mobile
Lettori Selvaggi

Opinioni

Lettori Selvaggi

A cura di Elena Giacomin

Centro Storico

La storia di Norby il robot scombinato: i consigli per una buona lettura

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

Norby, il robot scombinato, Isac e Janet Asimov, Mondadori

Tra riflessioni, ripensamenti ed incertezze, come ogni anno in questo periodo, siamo alle prese con la progettazione dei percorsi didattici rivolti alle scuole. Non sappiamo cosa succederà, ma siamo certe che, mai come quest’anno, la lettura a scuola sarà importante. In un contesto in cui gli spostamenti saranno limitati, viaggiare con la mente sarà vitale. Ed è per questo che stiamo elaborando delle proposte, riviste e modificate rispetto agli anni passati, che continuano comunque a mettere al centro del percorso scolastico dei ragazzi i libri e la lettura. Ancora è presto per parlarne con gli insegnanti, ma possiamo intanto rivelare qualche anticipazione sui libri che ci accompagneranno. 

Tra le proposte per le scuole medie, Norby, il robot scombinato, il primo titolo della serie dedicata a Norby, ideata da Janet ed Isaac Asimov, lo scrittore statunitense di origine russe, considerato il capostipite della fantascienza novecentesca. 

La storia di Norby venne pubblicata per la prima volta in Italia nel 1985, con il titolo Norby, il robot stravagante ed ha per protagonista un robot singolare, composto da meccanismi che provengono da una misteriosa astronave aliena. Questo dettaglio gli permette di sottrarsi alle tre leggi della robotica, cosa che lo rende imprevedibile, buffo ed incredibilmente umano. Insieme al suo amico e proprietario, il cadetto spaziale Jeff Wells, dovrà affrontare l’odioso Ing l’Ingrato, deciso a diventare Imperatore della Terra. Quando a Jeff viene imposto di lasciare l'Accademia Spaziale, l'Ammiraglio Yobo che lo ha preso a cuore, gli consegna una carta di credito invitandolo ad acquistare un Robot professore per non perdere le lezioni, visto che Jeff e suo fratello Fargo, non navigano certo nell'oro. Il ragazzo uscirà dal negozio con un robot a forma di barile, rovinato e poco tecnologico, ma con una Intelligenza Artificiale superiore.

Il libro costituisce un primo approccio d’autore al genere della fantascienza. 

L’obiettivo dice Davide Morosinotto che lo ha tradotto, è “restituire ai ragazzi di oggi lo stupore e la meraviglia di chi quasi quarant’anni fa si ritrovava tra le mani un libro come questo, e in un attimo poteva ritrovarsi tra le stelle. In altre parole, ho voluto provare a rendere tutta l’emozione, il cuore che accelera i battiti, la sensazione di una porta che si apre per mostrare l’universo”.

La storia di Norby il robot scombinato: i consigli per una buona lettura

ArezzoNotizie è in caricamento