Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

Bastano cinque ciliegie. Un libro che porta indietro all'inizio dell'estate

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

Bastano cinque ciliegie, Vittoria Facchini, Terre di mezzo

Arriva finalmente anche in Italia, grazie a Terre di mezzo Editore, un libro che conoscevamo già da un po'. Lo avevamo comprato qualche anno fa alla fiera del libro di Bologna e lo abbiamo utilizzato nei nostri percorsi nell'edizione americana. 

Il libro ci trasporta all'inizio dell'estate, a quando maturano le prime ciliegie e raccoglierle, per bambini ed adulti, è davvero una festa. 

Sono le mani di mamma a staccarle dall'albero di papà ed ad offrirle ai due bambini, cinque a testa. 

Cosa si può fare con cinque ciliegie? Poco o un sacco di cose, dipende dalla fantasia, dall'immaginazione, dalla voglia di giocare.

Le ciliegie si possono ammirare o mangiare in un sol boccone, possono diventare le creste di un cappello da giullare o degli orecchini. Possono essere ciliegie stregate che ti addormentano per cento anni fino a che non arriva qualcuno a svegliarti con un bacio. Sono munizioni per i cannoni, medaglie, rossetto o pappe per Elmer, Pimpa, Popeye, Pippi, Pinocchio, i personaggi preferiti dei libri per bambini. Il gioco potrebbe andare avanti all'infinito in un crescendo di associazioni di idee,  emozioni, momenti di scherno e tenerezze.  

Fanno esperienza  con tutto il loro corpo i bambini di questo libro, si muovono di pagina in pagina, gesticolano, si guardano e fanno le facce. Un'espressività, quasi teatrale, che Vittoria Facchini rende con il suo inconfondibile segno.

E quando la mamma li richiama, loro chiedono altri cinque minuti per continuare a giocare. Sono un fratello ed una sorella? Due sorelle o due fratelli? O forse sono uno soltanto. Non lo sappiamo ed anche questo fa parte del gioco. 

Giocare è una cosa seria sosteneva Bruno Munari ed infatti le ciliegie possono essere soggetto di  nature morte o corpi con cui fare gli scultori e si impara anche che i noccioli, se piantati, possono generare nuova vita.

Vittoria Facchini è una pluripremiata autrice per bambini, è conosciuta e tradotta in tutto il mondo. Vive a Molfetta, in Puglia. La stimiamo molto per il suo lavoro e le siamo anche molto riconoscenti perché con grande generosità ci ha regalato una sua illustrazione per il logo dell'Associazione delle librerie indipendenti per ragazzi, una sorta di angioletto che ha messo le ali. Pronto a spiccare il volo.

Lettori Selvaggi

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento