Lettori Selvaggi

Opinioni

Lettori Selvaggi

A cura di Elena Giacomin

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Lettori Selvaggi Centro Storico / Via San Francesco

Le Bestie Umane di Altan e il ciclo di conferenze "Gli irrinunciabili". Tra letture, vignette e dibattiti, appuntamento in libreria

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

altan-bestie-umane

Bestie umane, Francesco Tullio Altan, Gallucci

Francesco Tullio Altan è nato a Treviso nel 1942. Figlio di un famoso antropologo, lascia presto l'Università di Venezia, dove era iscritto alla facoltà di architettura, per dedicarsi al cinema ed alla televisione. Nel 1970 si trasferisce a Rio de Janeiro dove rimane alcuni anni e comincia a disegnare fumetti per bambini. Al suo rientro in Italia inizia a collaborare con alcuni importanti mensili.

Altan è forse il più noto vignettista italiano e le sue caricature satiriche sono un appuntamento fisso sulle principali testate giornalistiche.

Bestie umane è una raccolta di cartoons pubblicati dall'autore in tempi diversi su l'Espresso e Linus. Protagonisti gli animali. Cani, cavalli, coccodrilli, galline, pesci, mucche, maiali ci raccontano le miserie degli esseri viventi. Leggiamo in un intervista all'autore “Dai primordi dell'umanità e dalle prime storie raccontate le bestie sono sempre state specchi che ci descrivono, figure che aiutano a disvelarci. L'assurdità del discorso tra gli animali rappresenta ancora meglio tante assurdità dei discorsi umani. E poi gli animali non pensano, mentre noi sì, quindi abbiamo un difetto piuttosto grosso rispetto a loro. Nel senso che, pur pensando, facciamo delle cose terribili”.

Animali antropomorfizzati che attraverso rapide e taglienti battute mettono in scena lo spettacolo della disumanità perché come scrive Stefano Benni “Altan è buonissimo/Altan è cattivissimo”.

E’ necessario conoscere anche la parte più cinica dell’autore rivolta agli adulti per apprezzarne a pieno la grandezza della produzione destinata ai più piccoli. Una grandezza universalmente riconosciuta tanto da collocarlo nell’olimpo degli scrittori per bambini.

Omaggeremo Altan lunedì 22 gennaio con una conferenza in libreria per genitori, insegnanti, adulti curiosi che apre un ciclo di appuntamenti dedicati a cinque grandi maestri, Gli irrinunciabili. Nuovi classici, narratori e artisti per ragazzi, raccontati da cinque donne che i libri per ragazzi li studiano, li scrivono, li leggono. A condurci nel mondo di Altan Grazia Gotti, studiosa di letteratura per l’infanzia, fondatrice della libreria Giannino Stoppani di Bologna e dell’accademia Drosselmeier. Altan, infatti, non è solamente l'autore satirico di cui ammiriamo le vignette ogni domenica su L'Espresso, ma è anche il creatore della Pimpa e di molti altri personaggi che legano l’infanzia dei bambini di ieri a quella dei bambini di oggi.

Scrive Grazia Gotti "Francesco Tullio Altan ha esercitato una critica sociale attraverso le storie a fumetti e le vignette. Cartoonist abituato ai gusti aspri dell'aceto per parlare degli adulti agli adulti; si è sempre rivolto con dolcezza, tenerezza e senso del gioco ai più piccoli. Mai zuccheroso, sempre sorprendente, fantasioso, surreale, dai primi libri di Kika, passando per Kamillo Kromo, per arrivare a Pimpa, amatissima dai bambini, sia su carta che in disegno animato".

Sarà un piacere farsi guidare da Grazia Gotti nella ricostruzione a tutto tondo della poetica dell'autore, capace, come tutti i grandissimi, di parlare ai più grandi ed ai più piccoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Bestie Umane di Altan e il ciclo di conferenze "Gli irrinunciabili". Tra letture, vignette e dibattiti, appuntamento in libreria

ArezzoNotizie è in caricamento