Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

Il grande, ironico, curioso e coraggioso Nate

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

Il grande Nate, Marjorie Weinman, illustrazioni di Marc Simont, il Barbagianni Editore

Ringraziamo di nuovo i colleghi dell’Associazione delle librerie indipendenti per ragazzi per averci fatto prestare più attenzione ad uno dei tanti arrivi in libreria che a volte passano inosservati perdendosi in quella sovrapproduzione editoriale da cui spesso siamo sommerse. Questa volta la preziosa segnalazione viene da Barbara Ferraro della libreria romana “Il giardino incartato”, lettrice infaticabile ed anima del blog “AtlantideKids” che vi invitiamo a navigare.

Un’indicazione che è doppiamente gradita, non solo per la qualità della proposta, ma anche perché riguarda una fascia d’età sempre molto delicata, quella 6-7 anni in cui si fatica a trovare proposte interessanti e di valore.

In questo caso lo sguardo lo abbiamo rivolto al passato, agli anni ’70 per l’esattezza, ad una serie che arriva sugli scaffali italiani grazie a Il Barbagianni Editore che ripropone un classico della letteratura americana che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo. Nella prima pagina del libro Nate, il protagonista dei tre titoli disponibili ad oggi sugli scaffali, è seduto al tavolo di cucina, appena dopo una bella colazione con pancake, succo e latte. Squilla il telefono. E’ Annie, un’amica che abita in fondo alla strada. La bambina ha perso un disegno ed ha bisogno dell’aiuto del piccolo detective. Nate prontamente indossa gli abiti da lavoro (l’impermeabile alla Sherlock Holmes), prende quaderno e matita ed esce di casa, ma prima si ricorda di lasciare un messaggio alla mamma perché non si preoccupi. Vestiti i panni dei detective fa domande a tutte i personaggi che sembrano coinvolti nella sparizione e cerca in ogni modo di svelare il mistero della scomparsa del ritratto di Zanna, il cane di Annie. Nate è un personaggio a cui ci affeziona, è ironico, curioso e coraggioso e soprattutto ama le storie a lieto fine ed è per questo che corre in aiuto dei suoi amici, consapevole delle sue capacità e del suo intuito.

Una serie che spicca nel panorama editoriale contemporaneo e che offre ai bambini del primo ciclo della scuola primaria delle prime letture divertenti, brevi, ma strutturate, perfette per chi muove i primi passi nella lettura autonoma.

Lettori Selvaggi

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento