Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

"E tu che bimbo sei?". Quando comportamenti ed habitus sono associati a quelli di altrettanti animali

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La Casa sull’Albero

Il bimboleone e altri bambini, Gabriele Clima, Giacomo Agnello Modica, Edizioni Corsare

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quanti sono i bambini del mondo?
Tanti, tantissimi.
E tutti diversi..".
Una galleria di ritratti di tante infanzie, di tanti bambini differenti, i cui gesti, comportamenti ed habitus sono associati a quelli di altrettanti animali. Ognuno di loro ha la propria personalità, il proprio modo di abitare il mondo e di interagire con gli altri.
C'è il bimbogatto, un pò selvatico e un pò coccolone, che ogni tanto si avvicina per fare le fusa, c’è il bimbopesce che parla poco e si deve aspettare per lasciarlo nuotare con calma verso il suo mare, c'è il bimbotartaruga, che è l'opposto del bimbolepre, è lento, lentissimo, a lui  non si deve metter fretta, arriverà al traguardo con i suoi tempi. E poi il bimboleone, il bimboscimmia, il bimbofarfalla, il bimbolucertola.
Per relazionarsi con loro c'è bisogno di ascolto, pazienza, di spazio e della capacità di lasciarsi sorprendere. E forse c'è anche bisogno di prendere atto della natura misteriosa e non del tutto decifrabile dell'infanzia, di mettersi un po' di lato ed osservare i bambini, anche nella loro meravigliosa selvatichezza.
Tra le pagine di questo albo, riconosciamo i bambini delle nostre vite, Filippo, mio nipote è sicuramente più di uno dei bambini raccontati da Gabriele Clima e sicuramente anche gli adulti potranno riconoscersi e ritrovare le emozioni che hanno accompagnato la loro crescita.
I testi sono accompagnati dalle illustrazioni di Giacomo Agnello Modica che con Edizioni Corsare ha già pubblicato Anita e il suo reame, nato come regalo di Natale per la sua nipotina. Dice di essersi innamorato, a diciotto anni, di Gianluigi Toccafondo e Dave McKean, e di avere tra i suoi riferimenti Quentin Blake, Manuele Fior, Bruno Munari, Isabelle Arsenault, Ferenc Pintér, Norman Rockwell, Martoz.
Ma sono tanti i riferimenti anche all'immaginario Disney e al cinema.
Il libro si chiude con una grande domanda: "e tu che bambino sei?".
A noi adulti il compito di prestare attenzione alla risposta.

Lettori Selvaggi

laureata in Lettere e filosofia, indirizzo Storia dell’arte, si occupa dal 2006 di progetti interculturali e di educazione alla cittadinanza rivolti a bambini e ragazzi in collaborazione con associazioni, scuole ed enti pubblici. Nel 2013, assieme ad Anna e Barbara, ha aperto ad Arezzo la libreria specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull’albero, di cui coordina i progetti formativi e di promozione alla lettura

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento