Sabato, 25 Settembre 2021
ArezzoNotizie

Opinioni

ArezzoNotizie

Redazione ArezzoNotizie

Lettera aperta ai possibili compratori dell'US Arezzo

Lo so, tutto (tranne i ragazzi di Pavanel) sembra remare contro. La Lega che non è capace di riscuotere una polizza di Ferretti rilasciata da un'assicurazione indicata dalla Lega stessa; due amministratori provvisori che hanno paura di sbagliare e...

Lo so, tutto (tranne i ragazzi di Pavanel) sembra remare contro. La Lega che non è capace di riscuotere una polizza di Ferretti rilasciata da un'assicurazione indicata dalla Lega stessa; due amministratori provvisori che hanno paura di sbagliare e non fanno nulla per dare una mano all'Arezzo e ad Arezzo (si veda cosa ha fatto e fa l'amministratore provvisorio del Vicenza...); l'asta per la vendita della società indetta troppo presto con la scusa dei soldi che mancano quando forse sarebbe bastato chiederli (si veda in proposito cosa fa l'amministratore provvisorio del Vicenza...); la volontà di procedere a un solo esperimento dell'asta quando occorrerebbe tempo per fondare la nuova società che produca l'offerta; le penalizzazioni arrivate e in arrivo che ci manderanno in fondo alla classifica; le imputazioni di quasi 500000 euro di debiti con lo stato e l'INPS a chi acquisterà; la richiesta del versamento immediato dei soldi per gli stipendi di metà marzo e tutto aprile (!?) quando non sarebbero richiesti in sede sportiva.

Ma davvero vogliamo buttare a mare una colletta da oltre trecentocinquantamila euro? Davvero vogliamo perdere il titolo sportivo di serie C per far scomparire il calcio in città? Davvero, e oggi lo dico a maggior ragione, vogliamo tradire i ragazzi di Pavanel (e l'allenatore stesso), che stanno dando tutto per una causa che è loro solo fino a un certo punto (è giusto riconoscerlo) e questo nonostante che qualche mio collega scellerato faccia il catastrofista prima del tempo?

Davvero vogliamo tradire quella curva che non smette mai di tifare nemmeno quando la squadra gioca male (ricordo a tutti il dopo partita contro il Gavorrano, che ha raccontato molto del rapporto tra curva e squadra)? Possiamo forse pensare di tradire l'impegno di Orgoglio Amaranto?

No, non è possibile e non smetterò di dirlo (e scriverlo) fino a che la vicenda dell'asta non sarà terminata.

Cari La Cava, Minetti, Anselmi o chi per voi; cari amministratori provvisori che siete appunto provvisori, non potete mollare ora, come non molla l'Arezzo in campo. Vincere a Olbia (con una squadra piena di seconde linee che non sono seconde) dopo essere andati sotto due a zero è da gruppo con le palle che merita qualsiasi cosa, anche un bel po' di rinnovi contrattuali. Altro che la fine anticipata del campionato!

Si parla di

Lettera aperta ai possibili compratori dell'US Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento