Le primarie? Solo un ricordo

In casa PD, dove sono nate, sembrano ricordarle soltanto quelli della minoranza orlandiana. Ma le primarie sono state per anni sbandierate come una conquista democratica proprio dall'attuale segretario Renzi e addirittura da molti avversari...

seggi primarie001

In casa PD, dove sono nate, sembrano ricordarle soltanto quelli della minoranza orlandiana. Ma le primarie sono state per anni sbandierate come una conquista democratica proprio dall'attuale segretario Renzi e addirittura da molti avversari politici che le avrebbero volute anche a destra. Per non parlare di Grillo e soci, che le parlamentarie via web le avevano realizzate proprio sulla scia delle votazioni aperte del PD.

Solo il trenta aprile scorso Renzi ha vinto (con più del 70% di consensi) la corsa alla segreteria del partito, ma oggi, al momento di scegliere i futuri parlamentari del PD, sembrano essere proprio i renziani ad averle dimenticate, le primarie.

Con il nuovo sistema elettorale la totalità dei parlamentari sarà indicata direttamente dai partiti, attraverso l'uninominale o le liste bloccate. I cittadini avranno solo la possibilità di scegliere tra i movimenti, i partiti o le coalizioni presenti nella scheda elettorale.

Così qualcuno ha pensato che un modo per far partecipare la base degli elettori alla scelta dei propri rappresentanti potesse essere quello delle primarie, ma evidentemente il PD, come gli altri concorrenti (Movimento 5 Stelle compreso), preferisce non avere sorprese.

Il 4 marzo è vicino e saranno gli elettori a dire la loro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento