L'Arezzo verso Lucca con qualche certezza e qualche dubbio in più

La trasferta di Lucca (domenica ore 18,30) non sarà quella di Alessandria per difficoltà, ma questo impone agli amaranto di tornare dal Porta Elisa con qualche punto in saccoccia e mette una certa pressione sulle spalle degli uomini di Sottili...

arezzo-tuttocuoio (29)

La trasferta di Lucca (domenica ore 18,30) non sarà quella di Alessandria per difficoltà, ma questo impone agli amaranto di tornare dal Porta Elisa con qualche punto in saccoccia e mette una certa pressione sulle spalle degli uomini di Sottili.

Le ultime partite dell'Arezzo hanno confermato le potenzialità della squadra, ma hanno anche segnalato importanti alternative possibili, sia al modulo base che per i singoli uomini.

Dopo l'esordio di De Feudis non è sfuggito a nessuno che invece di un centrocampo a due (che fino a oggi è apparso dare poca protezione alla difesa) gli amaranto potrebbero giocare con un rombo composto da De Feudis come vertice basso, Corradi e Foglia sulla mediana e Grossi dietro due punte. Una simile soluzione permetterebbe anche di far giocare contemporaneamente Moscardelli e Polidori in avanti.

Se la possibilità c'è ed è affascinante, è anche vero che un simile schema metterebbe fuori gioco elementi di valore come Arcidiacono e Yamga, con le loro valide alternative D'Ursi e Bearzotti.

Così l'idea di Sottili parrebbe essere quella di avvalersi dei due moduli alla pari, non abbandonando la via vecchia (ancora giovane), ma nemmeno trascurando la nuova possibilità.

Una squadra camaleontica, insomma, non dispiscerebbe al mister, che però deve evitare il rischio di generare confusione nelle menti dei calciatori.

una sfida difficile ma possibile, che potrebbe dare un vantaggio in più all'Arezzo rispetto alle avversarie.

Intanto la Lucchese contro gli amaranto non potrà contare sul portiere titolare Di Masi infortunato e dovrà far giocare il ventenne esordiente Nobile. Chissà che...

Forza Arezzo!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento