rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
ArezzoNotizie

Opinioni

ArezzoNotizie

Redazione ArezzoNotizie

L'Arezzo sta crescendo bene...

Al di là dei battibecchi con l'ex allenatore Capuano  e dei singoli nomi (impareremo a conoscere i nuovi calciatori nei prossimi mesi), quel che l'Arezzo sta facendo in fase di costruzione della nuova rosa è certamente condivisibile. Ricominciando...

Al di là dei battibecchi con l'ex allenatore Capuano e dei singoli nomi (impareremo a conoscere i nuovi calciatori nei prossimi mesi), quel che l'Arezzo sta facendo in fase di costruzione della nuova rosa è certamente condivisibile. Ricominciando da tre, come diceva il compianto Troisi, la rosa sta pian piano prendendo forma nel modo giusto. La società di Ferretti sta mettendo sotto contratto, per lo più pluriennale, calciatori che costituiscono delle garanzie in categoria. Il segnale è piuttosto chiaro e va nella direzione auspicata dai tifosi. Il lavoro del DS Gemmi non è ancora a metà, ma la costruzione di una squadra competitiva si fa di certo come sta operando l'Arezzo. E' quasi come se il presidente Ferretti avesse deciso di far ricredere molti aretini sulle sue reali capacità in ambito calcistico.

Prima si è cercato un allenatore sicuro che avesse esperienza in Lega Pro come Sottili, poi insieme a lui si è cominciato a costruire la squadra senza fretta, ma scegliendo pezzo per pezzo con cura.

E' ovvio che gli sportivi aretini attendono un paio di calciatori in grado di fare la differenza, ma come dimostra in questi giorni la nazionale azzurra può essere la squadra a farla.

Anche il ritorno di Erpen ad Arezzo, che qualcuno giudica un azzardo data l'età (35), in realtà può essere una gran bella mossa se si tratta di utilizzarlo per spezzoni di partita, magari finali, invece che dal primo minuto, come avveniva a Carrara durante lo scorso campionato.

C'è la sensazione che qualcosa di buono si stia facendo ed è giusto darne notizia senza troppa enfasi, ma con una certa soddisfazione crescente.

I litigi tra la società e l'ex mister Capuano, così come la separazione dal mister (Alessandria) della squadra berretti dopo un grande campionato che l'ha portata a perdere solo in finale il titolo italiano, possiamo per ora considerarli fatti secondari in attesa del completamento dell'opera, che speriamo prosegua come è iniziata.

Forza Arezzo!

Si parla di

L'Arezzo sta crescendo bene...

ArezzoNotizie è in caricamento