rotate-mobile
ArezzoNotizie

Opinioni

ArezzoNotizie

Redazione ArezzoNotizie

L'Arezzo si salverà?

Il campionato dell'Arezzo, il secondo di Lega Pro, si è concluso due volte: la prima quando nella trasferta di Pisa gli amaranto provarono coraggiosamente a vincere e furono sonoramente bastonati, salutando così le speranze di entrare in zona Play...

Il campionato dell'Arezzo, il secondo di Lega Pro, si è concluso due volte: la prima quando nella trasferta di Pisa gli amaranto provarono coraggiosamente a vincere e furono sonoramente bastonati, salutando così le speranze di entrare in zona Play Off, la seconda domenica scorsa, quando la squadra si è definitivamente salvata vincendo contro una Maceratese con la mente rivolta proprio ai Play Off.

Ma ora gli amaranto non esistono più come squadra e il rapporto tra società e tifoseria è da ricostruire.

Non voglio fare l'uccello del malaugurio, ma se fossi nel presidente Ferretti qualche dubbio se proseguire o meno me lo porrei. Da alcune settimane la società viene apertamente contestata dalla curva Minghelli e lo stesso presidente viene offeso dai cori e negli striscioni dei tifosi.

E' inutile tornare sopra agli eventuali errori del passato, sul fatto che Ferretti cerchi di vendere quel che ha messo in piedi come se fosse chissà che cosa, in una piazza che chiede di lottare per la serie B e basta. E' inutile tornare sul fatto che il presidente sapesse benissimo fin dall'inizio (tanto da prometterlo a più riprese) quale fosse la richiesta degli sportivi aretini.

Ora c'è da pensare a ricostruire da zero un'entità sportiva in grado di affrontare il prossimo campionato di Lega Pro da protagonista e di avere un settore giovanile completo ed efficiente. Se Ferretti crede di essere in grado di farlo, allora farà bene a continuare (e c'è da stare certi che godrà della riconoscenza degli sportivi aretini); ma se l'impresa fosse superiore alle sue forze, allora farebbe bene a lasciare il timone in altre mani, pena contestazioni a non finire.

In fondo la questione è semplice: la piazza di Arezzo non si accontenta barcamenandosi alla meno peggio in Lega Pro senza una programmazione degna di questo nome; e a Ferretti non resta che prenderne atto.

Difficile sarà, eventualmente, trovare chi abbia voglia e capacità di sobbarcarsi il gravoso compito al suo posto.

Si parla di

L'Arezzo si salverà?

ArezzoNotizie è in caricamento