L'Arezzo che scenderà in campo contro la supercapolista Alessandria

Impresa improba per l'Arezzo (quarto con 42 punti) contro l'Alessandria (primissima con 53 punti), ma i ragazzi di Sottili giocheranno per vincere. Sarà anche la curva Minghelli a sostenerli come accade sempre e di più nelle occasioni speciali...

Sottili

Impresa improba per l'Arezzo (quarto con 42 punti) contro l'Alessandria (primissima con 53 punti), ma i ragazzi di Sottili giocheranno per vincere. Sarà anche la curva Minghelli a sostenerli come accade sempre e di più nelle occasioni speciali. Yamga e De Feudis non potranno essere in campo, il che priva l'Arezzo di due elementi tra i migliori, e speriamo che Polidori (una stortarella mercoledì scorso...) possa scendere in campo, altrimenti i calciatori mancanti diventeranno tre. Le assenze saranno comunque un handicap, ma l'Arezzo ha dimostrato anche a Siena di essere ormai un gruppo forte, indipendentemente dai singoli che scendono in campo. Vediamo comunque quale può essere l'undici più probabile, considerando che il modulo sia quello visto proprio a Siena (4-4-2) i titolari potrebbero essere:

Borra in porta; Luciani, Barison, Solini e Sabatino dietro; Arcidiacono, Cenetti, Foglia e Corradi a metà campo; Moscardelli e Polidori davanti.

Nel caso che l'Arezzo giochi secondo un 4-3-3 a centrocampo giostreranno Foglia, Cenetti e Corradi, mentre in avanti le soluzioni possono essere almeno due, cioè una punta con due uomini a sostegno (Moscardelli con Grossi e Arcidiacono) oppure due punte con il trequartista (Moscardelli e Polidori con Grossi subito dietro).

Insomma la formazione stavolta è un rebus difficile da sciogliere, ma l'importante è che i ragazzi di Sottili abbiano chiari i propri compiti e siano carichi al punto giusto.

Forza Arezzo! E tutti allo stadio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento