La questione degli spacciatori e delle loro liberazioni dopo gli arresti

E' solo di ieri l'ultima notizia di pusher arrestati e liberati in men che non si dica ad Arezzo. In effetti non è una notizia, perché in Italia la legge prevede l'impossibilità di carcerare chi detiene una modica quantità di droga e anche coloro...

cocaina-droga-coca

E' solo di ieri l'ultima notizia di pusher arrestati e liberati in men che non si dica ad Arezzo. In effetti non è una notizia, perché in Italia la legge prevede l'impossibilità di carcerare chi detiene una modica quantità di droga e anche coloro per i quali non si prevede una condanna superiore ai cinque anni. Lo si è fatto per svuotare le carceri stracolme. quindi si tratta di una scelta politica ispirata dalla necessità.

In molti si lamentano di quanto accade, dei PM e dei giudici di manica larga, ma ha poco senso. Tra l'altro sappiamo tutti che gli arresti dei pusher non hanno mai risolto nulla, infatti il mondo è pieno di disgraziati disposti a spacciare per conto di altri per un po' di spiccioli.

La vera attività investigativa e gli arresti devono necessariamente avere come obiettivo (e nell'ultimo caso è stato proprio così, anche se senza successo) i livelli più alti, quelli che la droga la maneggiano e dividono a chili.

Solo così (oppure per qualcuno attraverso la liberalizzazione delle droghe leggere) si può contrastare il traffico di polveri varie.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento