La malattia del gioco d'azzardo e lo Stato

Negli ultimi otto anni la spesa degli italiani (95 miliardi) per il gioco di azzardo legale è raddoppiata, mentre quella per i consumi in generale è diminuita. E' indubbiamente un altro segnale (del quale non avvertivamo il bisogno) che la...

slot

Negli ultimi otto anni la spesa degli italiani (95 miliardi) per il gioco di azzardo legale è raddoppiata, mentre quella per i consumi in generale è diminuita.

E' indubbiamente un altro segnale (del quale non avvertivamo il bisogno) che la crisi e le difficoltà economiche conseguenti spingono i meno abbienti a tentare la fortuna giocando. La malattia, la ludopatia, arriva dopo.

E in questa situazione lo Stato che fa? Ci sguazza, infatti il gioco d'azzardo è il secondo contribuente nazionale, dietro a ENEL (era terzo, alle spalle anche di EXOR, della famiglia Agnelli, che con i suoi 147 miliardi di fatturato è migrata in Olanda).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non che ci si possa scandalizzare più di tanto, ormai, ma vedere lo Stato che si approfitta dei più deboli e dei ludopatici mentre il numero dei ricchi cresce e non si aumentano le loro tasse, fa sinceramente male.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento