Lunedì, 21 Giugno 2021
ArezzoNotizie

Opinioni

ArezzoNotizie

Redazione ArezzoNotizie

Grande annata per il vino, e anche ad Arezzo...

Non resterà traccia del 2014 nella storia dei nostri vini; l'estate dello scorso anno è stata infatti tartassata dal maltempo, ma di sicuro, ormai, questo 2015 sarà un anno da segnare nei calendari. Tra tre o cinque anni (a seconda...

botti vino

Non resterà traccia del 2014 nella storia dei nostri vini; l'estate dello scorso anno è stata infatti tartassata dal maltempo, ma di sicuro, ormai, questo 2015 sarà un anno da segnare nei calendari. Tra tre o cinque anni (a seconda dell'invecchiamento) potremo godere in modo speciale dei grandi vini delle nostre terre annata 2015.

L'estate questa volta è stata esuberante e calda, senza troppi temporali, e ha prodotto uve pronte alla raccolta in settembre. L'area del Chianti è già al lavoro con la raccolta dei grappoli bianchi.

Se i vignaioli saranno corretti, come la gran parte di loro siamo sicuri sia, nel 2020 avremo dei Brunelli da favola, ma già nel 2018 spiccheranno sulle nostre tavole dei rossi toscani da leccarsi i baffi.

Anche nei dintorni di Arezzo si gioisce, e ormai sono parecchie le etichette di qualità provenienti dalle nostre terre. A lungo si è pensato che l'aretino non potesse produrre vini all'altezza di quelli del centro della Toscana, ma ci sbagliavamo, perché quando i più coraggiosi hanno investito in uve e materiale umano (enologi) di qualità, i risultati sono arrivati alla grande.

Quello vitivinicolo è una altro degli ambiti (insieme a quello cultural turistico) nei quali non abbiamo investito nel dopoguerra, a differenza di altri che forse avevano poche alternative, ma hanno conquistato il mondo intero. Oggi ci rifacciamo: alla buon ora!

Non siamo più solo terra di sommelier (i migliori...); sono pronto a scommettere che nel 2018 vini aretini conquisteranno riconoscimenti internazionali tra i più prestigiosi, cosa che peraltro ha già cominciato a verificarsi. Cominciò Villa Cilnia, una ventina di anni fa, a produrre vini di alta qualità in terra di Arezzo, ma nell'ultimo ventennio la truppa è cresciuta di numero e di livello. Oggi il Chianti dei colli aretini docg è una splendida realtà imprenditoriale, così come molti altri vini prodotti sul nostro territorio.

Si parla di

Grande annata per il vino, e anche ad Arezzo...

ArezzoNotizie è in caricamento