Martedì, 27 Luglio 2021
ArezzoNotizie

Opinioni

ArezzoNotizie

Redazione ArezzoNotizie

Ghinelli a Renzi: "Attenzione a chi acquisterà Nuova Banca Etruria"

Il sindaco di Arezzo ha scritto una lettera che nei prossimi giorni verrà consegnata a Matteo Renzi. Lo ha fatto perché ritiene che la comunità aretina, territorio compreso, debba vedere tutelati i propri interessi anche in conseguenza del...

merelli_ghinelli-2

Il sindaco di Arezzo ha scritto una lettera che nei prossimi giorni verrà consegnata a Matteo Renzi. Lo ha fatto perché ritiene che la comunità aretina, territorio compreso, debba vedere tutelati i propri interessi anche in conseguenza del provvedimento governativo del 22 novembre scorso, che di fatto ha messo sul mercato un soggetto appetibile a spese degli aretini. Degli aretini tutti, dice Ghinelli, perché oltre a coloro che personalmente e direttamente ci hanno rimesso dei soldi (e i cui risparmi/investimenti andrebbero rifusi al 100%), in gioco c'è l'intera economia di un territorio. Non ci nascondiamo dietro a un dito, prosegue il sindaco di Arezzo, perché con una banca di territorio è più facile avere rapporti, ottenere fiducia sulla base di progetti magari condivisi. L'idea del governo, che pare voglioso di concentrare l'attività bancaria nazionale in pochissime mani, non è certo quella auspicabile dai cittadini.

E non è per l'incapacità amministrativa di alcuni che Arezzo e il suo territorio devono essere penalizzati più di altri.

Così Ghinelli chiede a Renzi, con rispetto e fermezza, di prestare attenzione al passaggio decisivo della vendita, che possibilmente non dovrebbe risolversi con il trasferimento in mani anonime e magari estere, ma vedere riconosciuta una sorta di priorità a chi è già banca italiana e attiva sul territorio nazionale, magari chiedendo un impegno a mantenere per Nuova Banca Etruria (o come si chiamerà) una caratterizzazione locale e uno stabile livello occupazionale.

Naturalmente il sindaco di Arezzo ha provato a coinvolgere i parlamentari aretini chiedendo la loro sottoscrizione del documento che non prende una posizione politica, ma semplicemente a favore di un territorio in difficoltà. La risposta positiva è giunta soltanto dai parlamentari del movimento 5 stelle, non da quelli del PD, i quali si dicono comunque d'accordo per quanto riguarda il contenuto della missiva.

Il comune di Arezzo ha fatto anche un passaggio tra i sindaci della provincia, chiamandoli a condividere l'appello, ma solo quelli di centrodestra hanno dato la loro disponibilità alla sottoscrizione.

Al che è probabile che la lettera parta con in calce la sola firma del sindaco Ghinelli.

E' difficile che un simile documento possa sortire un effetto pratico diretto, ma è chiaro che la storia delle mancate sottoscrizioni mette a nudo certe debolezze legate ai legami politici dei singoli...

I sindaci, però, che una volta eletti non rappresentano un partito, ma la cittadinanza intera, avrebbero fatto meglio (e sono ancora in tempo a cambiare idea) a sottoscrivere una lettera che avrebbe più forza se inviata dal territorio nel suo complesso, al di là delle posizioni politiche dei singoli.

Si parla di

Ghinelli a Renzi: "Attenzione a chi acquisterà Nuova Banca Etruria"

ArezzoNotizie è in caricamento