Martedì, 22 Giugno 2021
ArezzoNotizie

Opinioni

ArezzoNotizie

Redazione ArezzoNotizie

FAI - Fondi per Santa Maria delle Grazie al Calcinaio

"La chiesa di Santa Maria delle Grazie al Calcinaio (Cortona) è in cattive condizioni e non sono certo le offerte nel porcellino di qualche volenteroso commerciante cortonese a fare la differenza. C'è bisogno di coinvolgere la Regione, la...

Cortona - La Madonna del Calcinaio avvolta dalla nebbia

"La chiesa di Santa Maria delle Grazie al Calcinaio (Cortona) è in cattive condizioni e non sono certo le offerte nel porcellino di qualche volenteroso commerciante cortonese a fare la differenza. C'è bisogno di coinvolgere la Regione, la soprintendenza e il Governo; se necessario l'Europa."

Solo lunedì scorso, tramite la mia pagina di facebook, lamentavo con queste parole lo stato precario della chiesa del Calcinaio a Cortona, un'eccellenza architettonica difficile da mantenere in perfetta salute per via dei pochi fondi disponibili. A sostegno della sua manutenzione è nata da tempo l'Associazione Amici del Calcinaio e proprio ieri è giunta dal FAI una bellissima notizia che riguarda l'associazione e tutti coloro che hanno a cuore le sorti del nostro patrimonio storico-architettonico. Ecco di seguito un estratto del comunicato trasmesso agli iscritti.

"E’ un piacere comunicarvi che il grande lavoro svolto da tutti noi in appoggio della Associazione Amici del Calcinaio nella raccolta delle firme dei Luoghi del Cuore 2014 (22.500 firme) è stato premiato dal Fai, che insieme a Intesa destina 30.000 euro come contributo per il restauro del tetto di questo straordinario monumento simbolo di Cortona.

Con questo stanziamento e con le offerte già raccolte si potrà procedere all’esecuzione di una prima fase di intervento del progetto di restauro a suo tempo messo a punto dallo Studio di Architettura di Bergamo Archos pro-bono e donato al Fai dal titolare Arch.Edoardo Milesi, che prevede un primo lotto di sistemazione del tetto da cui provengono serissime infiltrazioni di umidità che col tempo potrebbero portare a pericolosi distacchi di intonaco.

Grazie a tutti"

Siamo tutti felici che si possa intervenire affinché le infiltrazioni non danneggino più di tanto lo splendido edificio religioso progettato da Francesco di Giorgio Martini, ma rimane più che mai necessario coinvolgere le istituzioni (quelle in grado di intervenire economicamente) e se possibile qualche privato illuminato, per un restauro conservativo da realizzare come il monumento merita.

Si parla di

FAI - Fondi per Santa Maria delle Grazie al Calcinaio

ArezzoNotizie è in caricamento