Martedì, 28 Settembre 2021
ArezzoNotizie

Opinioni

ArezzoNotizie

Redazione ArezzoNotizie

Il calcio è bello per la sua imprevedibilità, quando va bene alla tua squadra...

Arezzo - Giana Erminio è una partita nata male per l'indisponibilità, tra le file aretine, di ben tre difensori (Luciani, Barison e Solini). dopo pochi minuti, poi, si è rotto pure il centrale difensivo (Ferrario), l'unico elemento alto della...

Arezzo - Giana Erminio è una partita nata male per l'indisponibilità, tra le file aretine, di ben tre difensori (Luciani, Barison e Solini). dopo pochi minuti, poi, si è rotto pure il centrale difensivo (Ferrario), l'unico elemento alto della difesa schierata e l'Arezzo ha dovuto arretrare a centrale di difesa Cenetti, un centrocampista incontrista alto poco più di un metro e settanta che non si è mai cimentato nel ruolo. Con un trio di difensori (Muscat, Cenetti e Sabatino) del tutto improvvisato, l'Arezzo ha giocato comunque bene, sopratutto perché fino a dieci minuti dalla fine del primo tempo è riuscita a segnare due gol, sbagliarne un altro paio e dominare il gioco tenendo lontani dalla propria area i giocatori avversari.

Poi però i ragazzi di Sottili si sono fatalmente abbassati e sono cominciati i problemi. Così l'Arezzo ha beccato il due a uno su calcio d'angolo (come volevasi dimostrare), ma ha sofferto con impegno. Una ripartenza ha messo Arcidiacono solo davanti al portiere ed arrivato il 3-1 che pareva aver chiuso l'incontro, ma la Giana non si è certo arresa e forte del fatto di non aver nulla da perdere ha messo alla frusta l'improvvisata difesa amaranto, andando sul 3-2.

E' ancora una ripartenza che ha messo Corradi nelle condizioni di segnare il 4-2, ma è arrivato l'annullamento per un fuorigioco apparso a tutti inesistente, e non di qualche centimetro.

Trenta secondi più tardi è arrivato il 3-3 della Giana. Partita finita.

Sfortuna nera per l'Arezzo. Sfortuna nel non avere a disposizione una difesa di qualità contro la squadra più in forma del campionato; sfortuna per via dell'infortunio di Ferrario; sfortuna per non aver visto premiati i suoi sforzi per via di due decisioni arbitrali (un rigore clamoroso non concesso su parata di un difensore su tiro di Moscardelli) sbagliate in momenti topici dell'incontro.

Chi dovesse accostare questa partita ad altre di questo campionato sbaglierebbe; si è trattato di un incontro unico che l'Arezzo ha fatto suo sapendo soffrire e con merito. Ma in questi casi serve anche un pizzico di fortuna, e l'errore arbitrale non è andato nella giusta direzione...

peccato, comunque la Giana è rimasta dietro in classifica, sia pure di un solo punto.

Nella foto: Moscardelli, ancora in gol

Si parla di

Il calcio è bello per la sua imprevedibilità, quando va bene alla tua squadra...

ArezzoNotizie è in caricamento